Per i lettori di DigiTalking uno sconto di € 5,00 a fronte di un totale dell’ordine di € 200,00 IVA e spese di spedizione incluse (non vi è limitazione di prodotto o categoria, bensì solo di carrello minimo obbligatorio).

Come utilizzare il codice sconto:

– il valore dello sconto è pari a € 5,00 su minimo d’ordine di € 200,00
– il voucher è utilizzabile per l’acquisto di qualsiasi prodotto del catalogo redcoon.it
un solo codice è usufruibile all’interno di un singolo ordine
– lo sconto è valido sull’importo totale dell’ordine, quindi sul prezzo finale compreso di IVA, COSTI DI SPEDIZIONE E ASSICURAZIONE
– il valore del voucher non è rimborsabile in denaro e in caso di recesso, reso o sostituzione prodotto non verrà rimborsato
– il codice sconto va inserito nell’apposito spazio all’interno del carrello al momento dell’acquisto
scadenza del voucher: 31.03.2015 ore 23:59
– per ulteriori domande sull’utilizzo e/o anomalie scrivere un’email all’indirizzo voucher@redcoon.it

Il codice sconto è presente nel relativo thread del forum, per visualizzarlo occorre registrarsi ed essere loggati.

Piccolo restyling grafico per il blog, nuovo logo a sancire ufficialmente il nome del blog DigiTalking al posto di Simo blog.

La novità più importante è però la creazione di un forum dove poter parlare di argomenti legati al blog: software, sistemi operativi, mobile, nuove tecnologie, ecc…

A breve un’ulteriore novità: codici promozionali in esclusiva con partner selezionati per acquistare online prodotti tecnologici a prezzi scontati!

In questi giorni si sta sentendo molto parlare di TIDAL, il servizio di streaming musicale a pagamento che permette di accedere ad oltre 25 milioni di tracce in formato FLAC (Free Lossless Audio Codec) e ALAC (Apple Lossless).

Questi formati hanno la caratteristica di non essere compressi ed avere audio in alta risoluzione.
Tanto per rendere l’idea TIDAL effettua lo stream a 1411Kbps, mentre Spotify 320Kbps (Vorbis) ed iTunes a 256Kbps (AAC).

Se volete rendervi conto della qualità è possibile scaricare gratuitamente musica in alta risoluzione da alcuni siti:

L’etichetta 2l.no offre dei campioni in questo formato, idem l’etichetta Blue Coast Records (occorre registrazione).

Inserendo il proprio indirizzo e-mail è possibile scaricare dei campioni gratuiti da HDTracks.

Ektoplazm invece offre musica di tipo elettronica.

Naturalmente avrete bisogno di un player, ne esistono di diversi, una lista è presente nei links del sito del codec audio.

In alcuni casi può essere necessario editare e/o riparare il boot di Windows, ad esempio se si è installata una distribuzione Linux in un hard disk in dual boot con sistema operativo Windows e si decide di rimuoverla oppure alcuni programmi che modificano il boot aggiungendo nuovi voci al menù di boot che consentono di avviare questi programmi in un ambiente sicuro.

Se si vuole eliminare questi bootloader (es. GRUB, GRUB4DOS) e ripristinare il bootloader originale di Windows si può far ricorso a due software gratuiti molto utili EasyBCD e Dual boot Repair tool.

Il primo, disponibile in versione gratuita Community Edition, permette di editare facilmente il boot aggiungendo nuove voci o eliminando quelle non più utilizzate.
Tra le altre funzionalità ha l’utilità di backup/ripristino BCD (Boot Configuration Data).

L’altro programma, per Windows 7, 8, Vista, XP ha un semplice menù che permette di: riparare BCD, effettuare il backup/esportazione BCD, ripristinare/importare BCD, riparare l’MBR, quest’ultimo molto utile se non si ha a disposizione disco di installazione Windows che consente di riparare proprio il Master Boot Record.

Questi software funzionano in Windows, ma cosa fare se il sistema operativo non parte?
E’ possibile utilizzare un altro software gratuito, AOMEI PE Builder che consente di creare un disco e/o chiavetta USB avviabile basato su Windows PE (Preinstallation Environment). Facendo avviare il sistema con il disco e/o chiavetta tra le varie utilità troviamo anche BOOTICE, che permette diverse operazioni riguardo al boot e il software Partition Assistant di AOMEI per la gestione delle partizioni, che tra le altre cose permette anche il ripristino dell’MBR.

Rimani connesso

RSS icon Twitter icon Facebook icon

Interessanti






Featured

The Red Lips - tutto ciò che ancora non sapete sul sesso


The Red Lips

Facebook

Twitter

Antipixel