Se si possiede un portatile vecchio di qualche anno e magari è diventato lento è possibile aggiornarlo senza dover necessariamente cambiarlo.

Per fare ciò è consigliato intervenire sia a livello hardware che software.

Aggiornamento hardware:

per rendere più potente il portatile è possibile intervenire sostituendo l’hard disk tradizionale con i più performanti SSD (leggi l’articolo per gestirli al meglio), ora si trovano a prezzi molto più accessibili.
Il guadagno che ne avrete in termine di velocità risulterà molto evidente.
Per non rinunciare all’hard disk tradizionale (per immagazzinare dati, per downloads, ecc…) è possibile utilizzare un accessorio che permette di adattare il box dvd per riallocare l’hd, come l’ottimo prodotto Silverstone TS06; tra l’altro non dovrete neanche rinunciare all’uso del DVD che verrà “trasformato” in dvd esterno USB.
Altro aggiornamento importante è la sostituzione della RAM, generalmente vengono forniti con 4gb, mettendone il doppio e di marca (es. Corsair, Kingston, ecc…) noterete sicuramente un incremento delle prestazioni.
Infine, specialmente se non lo avete mai aperto, è sempre consigliata una pulizia completa per rimuovere tutta la polvere che col tempo viene immagazzinata.

Aggiornamento software:

Ipotizzando che il portatile monti Windows 7 o Windows Vista (in questo secondo caso l’aggiornamento è ancor più consigliato) è consigliato procedere aggiornando all’ultima versione di Windows o meglio ancora procedere con un’installazione pulita da zero.
Naturalmente prima verificare la disponibilità dei drivers nel sito del produttore del portatile o nei siti dei produttori dei componenti del portatile (es. Intel, nVidia, ecc…)
All’occorrenza esistono anche dei programmi gratuiti che aiutano in questa operazione di aggiornamento drivers.

Instagram logo

Instagram è la popolare app mobile acquisita da Facebook utilizzata per fare foto, applicare effetti e condividere su social network.

Ora che va molto di moda il “selfie” (ovvero l’autoscatto) Instagram è diventato ancora più utilizzato.
Ma il servizio, sia per le sue caratteristiche sociali sia per la sua popolarità, può rivelarsi un ottimo strumento per il business.

Chi ha un’attività di e-commerce può sfruttare il servizio per promuovere i propri prodotti, per annunciare promo ed eventi, per coinvolgere gli utenti tramite iniziative social, il tutto tramite gli strumenti offerti da Instagram.

Un ottimo esempio di social commerce è quello di Cantina della birra che vende birra artigianale online.

E’ così possibile interagire con i propri followers che possono commentare le foto pubblicate, invogliarli a loro volta a condividere le foto dei prodotti comprati e utilizzare determinati hashtag ricambiando con buoni sconto, ecc…

Instagram può essere quindi un ottimo strumento di marketing per ampliare la propria visibilità nel web attraverso i canali sociali e per ottenere quindi nuovi potenziali clienti.

register

Avere un sito/forum con abilitate le registrazioni può avere diverse implicazioni, in primis essere invasi da spam o account fasulli.

Per avere un efficiente meccanismo di registrazione che può eliminare buona parte di questi problemi si raccomanda di utilizzare sempre i captcha (il più famoso è il Recaptcha di Google) e di moderare l’attivazione degli account tramite email (ovvero quando un utente si registra deve confermare l’attivazione cliccando un link presente in una mail che verrà inviata automaticamente dal sistema).

Queste funzionalità si trovano già presenti nei CMS e forum più comuni o possono essere essere implementate tramite appositi plugins.

Un’ulteriore risorsa per combattere lo spam è il sito Stop Forum Spam, una community sempre aggiornata dove le persone segnalano account di tipo spam. E’ quindi possibile fare una ricerca (per username, indirizzo ip o e-mail) e vedere se risulta presente nell’archivio di SFS, se lo è si tratta di spam.
SFS fornisce anche comodi plugins e mods da utilizzare con le più famose piattaforme CMS, blog e forum.

Un’altra buona cosa da fare è inibire la registrazione agli indirizzi email temporanei. Anche per questo esistono appositi moduli e plugins che consentono di bloccare le registrazioni fatte tramite email generate da servizi che forniscono indirizzi temporanei. E’ sufficiente cercare il nome della piattaforma utilizzata + temp/disposable mail.
Spesso questi moduli e plugins sono personalizzabili e permettono di inserire in blacklist altri siti per cui può tornare utile questa lista spesso aggiornata in cui sono presenti i vari servizi di email temporanee.

E’ buona abitudine fare il backup dei propri dati sui dispositivi iOS, perchè se si ha una perdita di dati si ha modo di ritornare indietro. Oggi voglio suggerire un modo facile per compiere questa operazione. E’ possibile utilizzare il software gratuito Softtote iTunes Recovery Free for Win.

Softtote iTunes Recovery Free for Win funziona con tutte le versioni di iOS e iTunes, può estrarre 9 tipi di files dai backup iTunes, incluso foto, video, contatti, SMS, note, ecc. Non importa se si sono persi accidentalmente dati causa cancellazione, virus, aggiornamento iOS fallito, jailbreak, o ripristino alle impostazioni di fabbrica, ecc. Una volta aperto il programma verranno automaticamente importati i backup per il ripristino, facendovi così risparmiare tempo. Inoltre mentre il ripristino tramite iTunes non può far vedere l’anteprima dei dettagli delle informazioni con questo software è possibile. Supporta Windows 8/7/Vista/XP.

Essendo freeware può avere delle limitazioni. Può ripristinare solo i primi 5 oggetti per ogni categoria e non ha aggiornamenti gratuiti a vita. Se si vuole la conversione dalla versione gratis a quella a pagamento visitare questo link. La pagina contiene anche brevi linee guida su come utilizzare il tool gratuito.

Se sei un utente Mac c’è la versione Softtote iTunes Recovery Free for Mac. Qual’è la differenza tra le versioni Windows e Mac? La versione Mac può ripristinare 5 oggetti per ogni categoria, non solo i primi 5 oggetti.

Giveaway:

Per ringraziare i lettori Softtote sponsorizza 3 licenze per ogni versione (Win e Mac). Lasciare un commento e indicare il motivo per cui si desidera ricevere licenza omaggio del software. Buona fortuna!

Flappy Bird

Flappy Bird è un gioco per mobile diventato famoso per la sua difficoltà dei livelli e rimosso dall’autore dagli store (Apple Store e Play Store), è quindi partita la caccia al gioco.

Si sono diffusi moltissimi cloni a cui occorre fare attenzione in quanto spesso contengono virus.

Se si vuole continuare a giocarci è possibile via pc tramite il sito Flappybird.io mentre per Android e iOS seguire le procedure.

Android:

– nel dispositivo abilitare “origini sconosciute” (generalmente Impostazioni – Sicurezza – Origini sconosciute)

– scaricare il gioco tramite questo link

– trasferire il file .APK al dispositivo tramite Wireless (con app quali tipo WiFi File Browser) o collegando tramite cavo USB al pc o ancora via posta elettronica

– installare l’APK andandolo a selezionare con un gestore di file quale per es. ES Gestore File o Astro File Manager

iOS:

– scaricare il gioco tramite questo link

– trasferirlo al dispositivo ed installarlo (richiede jailbreak), leggi guida

Simo blog social

RSS icon Twitter icon Facebook icon

Interessanti






Featured

The Red Lips - tutto ciò che ancora non sapete sul sesso


The Red Lips

Archivi

Facebook

Twitter

Antipixel