Come aprire un blog gratis: la guida completa Parte 3

By | 20 gennaio 2012

In questa terza parte dell’articolo-guida viene analizzata più in dettaglio la piattaforma di blog Tumblr.

Una volta effettuata la veloce registrazione inserendo e-mail, password ed indirizzo del sito è possibile inziare a postare.


La bacheca si presenta in maniera molto semplice, pulita ed intuitiva (foto1).
Qui è possibile scegliere un avatar, nella finestra a popup che si apre è possibile impostare molte altre opzioni importanti quali cambiare URL del proprio sito, autorizzare risposte, permettere ai lettori di fare domande / contribuire con i loro post, abilitare la condivisione dei post su Facebook e Twitter, postare via e-mail, impostare opzioni per rss, scegliere la lingua e il fuso orario, permettere indicizzazione per motori di ricerca, etichettare il sito indicando che sono presenti contenuti espliciti).

E’ poi possibile scegliere cosa postare in base al tipo di contenuto.

Tumblr ha spiccate funzionalità sociali:

– è possibile seguire altri blog, i loro post appariranno sulla tua bacheca (foto2)
– è possibile “rebloggare” i post, per chi conosce Twitter equivale ad un retweet (foto3)
– è possibile esprimere il proprio apprezzamento verso gli altri post cliccando sul cuoricino (equivale al like di Facebook)

Cliccando su “senza titolo” scegliamo cosa inserire: testo (foto4), foto (foto5), citazione (foto6), link (foto7), chat (foto8), audio (foto9), video (foto10).

Ok supponiamo di voler decidere un post di tipo testo. Inseriamo titolo, contenuto del post, eventuali tag e pubblichiamolo.
Ovviamente è possibile andarlo poi a rimodificare o cancellarlo del tutto. Aprendo l’indirizzo http://nomeblogscelto.tumblr.com visualizzeremo il frontend del sito con l’articolo appena scritto (foto11).

E’ possibile personalizzare il blog in vari aspetti (foto12).
Qui è possibile modificare il titolo del blog, scegliere un tema: esistono molti templates sia gratuiti che a pagamento; per chi ha più conoscenze è possibile creare dei temi personalizzati editando direttamente il codice HTML.
Con il tema ovviamente cambieranno la grafica e il layout del sito.
Inoltre è possibile personalizzare la grafica scegliendo colori e font, immagini per header e background, aggiungere delle pagine.

Questo è in sintesi Tumblr, uno strumento semplice ed efficace per pubblicare e condividere vari tipi di contenuti.

Nella quarta e ultima parte verrà analizzato Blogger, lo strumento di blog di Google.

Album Tumblr

Rispondi