Ora il P2P si fa via web

di | 24 Agosto 2010

Quando si parla di file sharing generalmente vengono in mente i classici programmi per il peer to peer, come ad esempio eMule e i torrent.
Non molti conoscono l’esistenza di servizi web gratuiti (la maggior parte senza registrazione) che permettono lo scambio diretto di files il tutto semplicemente via web e al volo (non vengono quindi salvati su server come i famosi servizi di file hosting quali Rapidshare, Megaupload, Hotfile, ecc…).
Il funzionamento è semplice, in generale tramite un’interfaccia si caricano i files desiderati, al termine si riceverà un id/link da mandare alla persona destinatario che potrà procedere alla ricezione dei files.
Quali sono i vantaggi rispetto ai classici programmi P2P?
Non occorre aver installato nessun software, non richiede configurazioni, avvenendo via HTTP si può usufruire di molta banda e non si è limitati dal proprio ISP, nessun rischio di malware ecc…

Vediamo alcuni di questi servizi:

dushare dimensione files illimitata

File Ai utilizza applet Java, nessun limite al numero di files e dimensione, interfaccia trasferimento stile bit-torrent, ripristino trasferimenti incompleti, critptazione 128-bit AES

OnionShare permette di inviare in modo sicuro ed anonimo files sfruttando la rete Tor.

Iscriviti al gruppo Telegram Italian Spaghetti Geeks

https://t.me/ItalianSpaghettiGeeks

News e discussioni sulla tecnologia (internet, computer e mobile, telefonia, sat/DTT e streaming, ecc...), giveaways esclusivi prodotti tech, sconti ed offerte e molto altro ancora!

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.