Tuning del proprio blog WordPress

By | 12 dicembre 2008

Scrivo questo breve articolo al fine di dare delle indicazioni su come ottimizzare il proprio blog WordPress, la nota piattaforma di blog, tra cui anche questo blog che leggete è basato. Ottimizzazioni (detto tecnicamente “tuning”) al fine di migliorarne la velocità/prestazioni. Ho individuato in linea di massima 3 livelli su cui può essere realizzato: a livello di codice, di design e di database.

Innanzitutto esiste un plugin apposito chiamato WP Tuner che analizza con apposite statistiche i tempi e fa un sommario delle query del database, trova gli elementi che “rallentano”, ecc…

Invece specificatamente a livello di codice possiamo controllare che il codice del tema che si utilizza e quello generato dai plugin installati sia ben “pulito” e valido a livello di specifiche W3C; si può intervenire “manualmente” sui files oppure in automatico ci può venire in aiuto il plugin Tidy Up che genera un report di “ciò che non va”.
Sempre a livello di codice ci sono altri 2 plugin interessanti che credo meritino di essere citati, Script Compressor o PHP Speedy che permettono la compressione dei files Javascript e CSS rendendone così più veloce il caricamento e il plugin Broken Links Remover che passa in “scansione” tutte le pagine/articoli scritti al fine di individuare i link non più validi e quindi permettendone la rimozione.

A livello di design invece si basa sul “buon senso” della persona, ovvero di non utilizzare temi “molto pesanti” dal punto di vista grafico, fattore che influisce molto nella velocità di caricamento.

Infine a livello di database sento di menzionare 2 plugins: WP-Optimize, un plugin che permette di ottimizzare le tabelle del database WP; l’altro WordPress Clean Options che cerca di individuare le voci di opzioni rimaste “orfane” nel database di WordPress dopo la rimozione di certi plugin installati in precedenza.

Rispondi