Kodi: più che un semplice media center

By | 28 ottobre 2015

best Kodi addons

Kodi è un software opensource multipiattaforma (Windows, Linux, Mac OS X, mobile, Raspberry, ecc…) con funzionalità di media center, infatti può riprodurre musica, video, foto in tanti formati.

Pensate che data l’enorme popolarità c’è una distribuzione Linux apposta chiamata OpenELEC (Open Embedded Linux Entertainment Center) dedicata a Kodi, è possibile trovarlo preinstallato in Amazon Fire Stick e molti tv box basati su Android.

Una volta installato Kodi occorre configurarlo al meglio, di seguito impostazioni di base riferite a Kodi v16 (Jarvis).
E’ possibile impostare la lingua dell’interfaccia (default inglese) in Settings – Appareance – International.

Abilitare Live TV

Una delle funzionalità più interessanti del software è che può riprodurre flussi streaming.
Per abilitare Kodi è sufficiente andare su Sistema – Add-On, selezionare Add-On Disabilitati oppure su I miei Addon quindi Client PVR ed abilitare PVR IPTV Simple Client.
Quindi su Configura è possibile caricare una lista .m3u da remoto o locale.
Vedi anche come vedere i canali Tv con Kodi che contiene una lista di canali aggiornanti già pronta.

Andare quindi su Sistema – Impostazioni – TV e cliccare Abilitato.
Riavviare Kodi per apportare le modifiche, ora nella schermata principale troverete una voce in più oltre alle altre già presenti, TV. Da qui potrete accedere alla lista dei canali presenti attingendo dal file .m3u che si è precedentemente impostato.

Gli addons

Ciò che rende Kodi davvero completo è il supporto ad utilizzare addons. Tramite gli addons è possibile estendere le già tante funzionalità di Kodi.

Andando in su Sistema – Add-On è possibile installare addon da un repository oppure localmente tramite file zip.
Kodi ha 2 repository ufficiali, kodi.tv Add-ons e kodi.tv PVR Add-ons.

Oltre a questo sono disponibili molti addons non ufficiali sviluppati da terze parti, questa è senza dubbio la parte più interessante.

E’ possibile scaricare gli addons tramite delle repository.
Oltre ad installare gli addons direttamente tramite questi repository è possibile scaricarli singolarmente cercandoli nel web, infatti come già scritto Kodi permette di caricare gli zip.

Tramite gli addons è possibile vedere flussi streaming, IPTV, ecc…

BestVPN ha scritto un articolo completo (è in lingua inglese), Kodi: The Multimedia Junkie’s Guide, con capitoli che coprono Introduzione a Kodi, Fondamentali di Kodi, Add-Ons, Streaming dei contenuti, Come ottenere la migliore qualità dai Live Streams.

Rispondi