Utilizzare i DNS pubblici per accedere ai siti con restrizioni

Di | 8 giugno 2012

Diversi siti vengono bloccati dalle autorità competenti impostando dei filtri sui DNS (Domain Name Server), per ovviare a ciò è sufficiente cambiarli e impostare manualmente gli indirizzi di alcuni DNS pubblici, Google e OpenDNS per esempio offrono questo servizio.

E’ sufficiente andare nelle Proprietà della propria connessione (che sia LAN o Wireless) e quindi nelle proprietà del protocollo TCP/IP v4 ed impostare gli indirizzi.

Di seguito delle immagini che mostrano l’impostazione utilizzando i server DNS di Google, ovvero:

primario: 8.8.8.8
secondario: 8.8.4.4

altrimenti è possibile utilizzare quelli di OpenDNS:

primario: 208.67.222.222
secondario: 208.67.220.220

Album DNS

Se non si vuole impostare manualmente i DNS è possibile utilizzare una piccola utility gratuita per cambiare i DNS, Public DNS Server Tool.

[AGGIORNAMENTO 03/04/2018]

E’ attivo un nuovo servizio DNS da parte di Cloudflare, azienda americana che si occupa di reti e sicurezza internet.
Utilizza i seguenti indirizzi IP:

primario: 1.1.1.1
secondario: 1.0.0.1

Iscriviti al gruppo Telegram Italian Spaghetti Geeks

https://t.me/ItalianSpaghettiGeeks

Novità tecnologiche, giveaways esclusivi prodotti tech e molto altro ancora!

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.