Gestire al meglio gli hard disk SSD

La tecnologia degli hard disk SSD (Solid State Drive) sta prendendo sempre più piede andando a rimpiazzare i tradizionali hard disk meccanici.

E’ una tipologia di dispositivo di memoria di massa che utilizza memoria a stato solido (in particolare memoria flash), cioè basata su semiconduttore, per l’archiviazione, dei dati.

Grazie ai costi più abbordabili è una soluzione che si sta sempre più diffondendo tra gli utenti comuni.

Tra le marche più diffuse per questo prodotto vanno citate Intel, Samsung, OCZ, Crucial, SanDisk, Corsair, Kingston.

Ecco degli accorgimenti per assicurargli lunga vita e le migliori performance:

Si raccomanda di non riempire l’unità SSD oltre il 75% della sua capacità. In un SSD all’interno del quale vi è ancora molto spazio libero a disposizione, l’unità scrive molto rapidamente le nuove informazioni da memorizzare in un blocco vuoto.
Se, invece, nel drive SSD lo spazio libero inizia a scarseggiare, le performance in scrittura decadranno in modo veloce ed molto evidente.

Non deframmentare il disco. Durante la deframmentazione vengono effettuate numerosissime operazioni di scrittura che non fanno altro che contribuire ad abbreviare la vita dell’unità SSD. Inoltro, dopo la deframmentazione, non si otterrà alcun beneficio negli hard disk SSD.
Per lo stesso motivo è buona cosa disabilitare l’indicizzazione dei files del disco e l’utilizzo del file di paging nella gestione della memoria virtuale (o al massimo se si ha poca RAM impostare delle dimensioni fisse); le unità SSD sono pensate per poche scritture e molte letture.

I file cancellati sono veramente eliminati quindi non bisogna usare programmi di recupero o che cancellano lo spazio libero. Tutti i sistemi operativi più recenti (Windows 7, Windows 8/8.1, Mac OS X versione 10.6.8 e successive, distribuzioni Linux basate su kernel 2.6.28 o release seguenti) supportano il comando TRIM. Quando si elimina un file, il sistema operativo informa il disco a stato solido che il file è stato eliminato con il comando TRIM, ed i suoi settori vengono immediatamente cancellati e non possono più essere recuperati.

Verificare che nel BIOS (sezione SATA) sia impostata la modalità AHCI e che nella gestione dispositivi in Windows siano correttamente installati e funzionanti i driver per il supporto della funzionalità AHCI. Ciò consente di velocizzare il drive SSD.

10 licenze Macrorit Disk Partition Expert 2013 Pro edition

Macrorit Disk Partition Expert 2013 Pro edition

Disk Partition Expert 2013 è una soluzione affidabile di Macrorit per la gestione dei dischi e partizioni in Windows (supporto per Windows 7/8/XP/Vista/2000 32 e 64 bit).

Sono presenti varie versioni per far fronte a tutte le esigenze: Home (gratuita), Pro, Server, Enterprise, Technician. Vedi la tabella comparativa per le caratteristiche delle versioni.

Si tratta di un nuovo prodotto nel mercato e comparato con altri software di partizioni Windows possiede le seguenti tecnologie uniche:

– velocità di lavoro: ottieni il miglior algoritmo di movimentazione dati, 300% più veloce di qualsiasi altro software di gestione partizioni con un basso uso di risorse CPU.

– processo di controllo flessibile: qualsiasi operazione può essere cancellata.

– potrezione dati da power-off data: proteggi i dati aziendali e personali in qualsiasi momento.

– garantita nessuna frammentazione: massimo delle performance basata sulla deframmentazione automatica durante il ridimensionamento e movimento delle partizioni.

Leggi il seguito

Recensione Rohos Mini e contest esclusivo Rohos Disk

Rohos sviluppa soluzioni software riguardo la sicurezza dei dati e l’autenticazione, nello specifico uno molto popolare è Rohos Mini Drive.
Questo software gratuito per Windows (2000/XP/2003/Vista/2008/7) sia 32 che 64 bit permette di creare una partizione virtuale criptata (disco) utilizzando una chiavetta USB.
L’applicazione portable (quindi senza bisogno di installazione) avviabile direttamente dal disco USB permette di lavorare nella partizione criptata protetta da password (utilizzo di un algoritmo sicuro, max. 2GB) in qualsiasi computer e senza diritti amministrativi.
Voglio sottolineare che recentemente è stata aggiornata la traduzione nella lingua italiana!

Una soluzione per proteggere (criptare e nascondere) i propri dati la si ha con il software Rohos Disk Encryption, shareware per Windows (2000/XP/2003/Vista/2008/7) sia 32 che 64 bit, perfettamente funzionante per 30 giorni.
Tra le caratteristiche di Rohos Disk Encryption troviamo: criptazione forte e al volo, facile da utilizzare, capacità di criptazione illimitata e su diversi dispositivi, utilizzo di chiavetta USB per accedere ai dati in modo sicuro senza dover manualmente immettere password, non richiede privilegi amministrativi, integrazione con applicazioni MS Office, steganografia e molto altro.

In esclusiva qui su Simo blog un contest in cui metto in palio 3 licenze personal (del valore di 35$ ciascuna) di questo fantastico software; ricordo che la licenza può essere utilizzata per un massimo di 3 attivazioni.

CHI PUO’ PARTECIPARE
Chiunque abbia un blog.

DURATA DEL CONTEST
il contest parte dal momento della pubblicazione di questo articolo per la duratà di una settimana, quindi il termine è Martedì 6 Aprile compreso.

COME PARTECIPARE
Semplicemente scrivere un post in cui deve essere presente un link a questo articolo e le parole “Simo blog”!
Lasciare un commento qui con i tuoi dati reali (nome ed indirizzo e-mail, per la privacy essi non saranno utilizzati per nessun altro scopo) riportando il link del vostro post realizzato.

I 3 vincitori saranno estratti in modo assolutamente casuale al termine del contest (verranno associati ai nomi dei numeri interi progressivi e poi l’estrazione avverrà tramite uno script php) e saranno avvisati via e-mail ottenendo la licenza personal di Rohos Disk Encryption.

[AGGIORNAMENTO]
Questa sera Martedì 6 Aprile 2010 il contest è terminato.
I totali partecipanti validi sono stati 4 e i 3 vincitori a cui vanno i miei complimenti sono stati estratti secondo la modalità già descritta (vedi risultato estrazione), a loro va una licenza personal per il software Windows Rohos Disk Encryption.
Grazie a tutti e al prossimo contest!

Ricevi gli aggiornamenti del blog

Vuoi rimanere aggiornato riguardo gli ultimi articoli pubblicati nel blog? Inserisci la tua email per sottoscriverti alla newsletter!