I migliori servizi gratuiti di backup sul cloud del 2016

I servizi di backup sul cloud vengono sempre più utilizzati dagli utenti per archiviare le proprie foto, i video, files audio, documenti, ecc…
I vantaggi sono indubbi: possibilità di accedere ai files sulla nuvola in qualunque momento e da qualsiasi dispositivo, possibilità di sincronizzazione tra i vari dispositivi sono tra i principali.
Inoltre, rispetto alla memorizzazione su supporti fisici (hard disk, CD, DVD, NAS, ecc…) in questo modo c’è praticamente quasi zero rischio che vadano persi o risultino corrotti.

Uno dei svantaggi può essere legato alla sicurezza e la privacy, gli attacchi hacker di questo tipo volti a rubare i dati e informazioni sensibili degli utenti sono sempre più frequenti, si raccomanda quindi di utilizzare una password forte e cambiarla periodicamente.

Ma quali sono i migliori servizi gratuiti di backup sul cloud del 2016?

iDrive, il piano Basic gratuito offre 5 GB di spazio senza scadenza. Ha applicazioni disponibili per Windows, Mac, iOS e Android.

Memopal, con il piano gratuito è possibile avere 3 GB di storage. Disponibili i download per Windows, Mac, Linux, iOS, Android e BlackBerry.

Jottacloud, con il piano gratuito è possibile avere 5 GB di storage. Download disponibile per Windows, Mac, iOS e Android.

Dropbox, con l’account Basic sono inclusi 2 GB di spazio. Disponibili i download per Windows, Mac, Linux, iOS, Android.

Google Drive il servizio di Google offre 15 GB per l’archiviazione gratuita online. Disponibili i download per Windows, Mac, iOS, Android.

OneDrive è il servizio di backup su cloud offerto da Microsoft, 5 GB di spazio gratuito, disponibile per Windows, Android, iOS e Windows Phone.

Degoo offre 100 GB di spazio gratuito, non offre opzioni per la sincronizzazione dei files e la condivisioni, download disponibili per Windows, Mac e Android.

MEGA offre 50 GB di spazio di archiviazione gratuito e criptazione end-to-end. Limiti di download e upload in un dato periodo. Applicazione desktop MEGAsync per Windows, Mac e Linux, app mobili disponibili per iOS, BlackBerry, Windows Phone e Android.

pCloud il piano Base prevede fino a 20 GB di spazio gratuito (50 GB Traffico link di download). Disponibili download per Windows, Mac, Linux, iOS e Android.

Box il piano Personal offre 10 GB di spazio di archiviazione (limite di upload file di 250 MB). Client desktop per Windows e Mac, app per iOS, Android, BlackBerry e Windows Phone.

Sync il piano Starter offre 5 GB di spazio di archiviazione, criptazione end-to-end. Download disponibili per Windows e Mac, e per mobile (iOS e Android).

hubiC offre 50 GB di spazio di archiviazione gratis. Applicazione desktop per Windows, Mac e Linux, app mobili disponibili per iOS, Android, BlackBerry e Windows Phone.

31 Marzo la giornata mondiale del backup

world backup day

Oggi 31 Marzo si celebra la giornata mondiale del backup, nata proprio per sensibilizzare l’opinione pubblica su questo delicato tema.

L’argomento è molto importante in quanto la maggioranza dei nostri dati sono digitali e la loro perdita può causare un grande e irreversibile danno.
Pensiamo a quanti dati ogni giorno vengono prodotti e possono venire persi a causa di danni accidentali, furti, ecc…

Per avere un minimo di sicurezza ogni dispositivo elettronico in nostro possesso (pc, tablet, smartphone) dovrebbe essere sottoposto a regolare backup (la giornata mondiale del backup suggerisce di effettuare la copia dei dati almeno una volta all’anno ma la raccomandazione è quella di effettuarla più spesso) su supporti fisici tradizionali (hard disk, flash drive USB) e/o online tramite appositi servizi che offrono spazio cloud (Google Drive, Apple iCloud, Dropbox, Amazon Cloud Drive, ecc…).

Pensate di ritrovarvi da un giorno all’altro con i vostri dati sensibili quali importanti e-mail, documenti, foto e video, note, numeri telefonici persi, in questo caso un backup preventivo può salvare la vita!

Intervista a Piero Delle Chiaie di Seeweb sulla sicurezza dei dati

Interessante intervista a Piero Delle Chiaie, Capo Tecnico Seeweb, sulla sicurezza dei dati e sul sistema di CloudBackup messo a disposizione.

I dati presenti in rete crescono, cresce anche la loro sicurezza?
Gli incidenti di perdita di dati sono molto costosi. E possono capitare. Pensiamo ai furti di computer, per esempio, oppure al danneggiamento fisico di un hard disk: è capitato e continua a capitare nonostante il progredire delle diverse tecnologie di supporto. Nel caso di hard disk danneggiati ci sono figure che si occupano proprio dell’attività di recupero dei dati ma oltre ad avere costi giustamente alti non possono comunque dare garanzia che tutti i dati vengano recuperati.
Nel caso di furti, invece, questa possibilità neanche esiste! Insomma, se non si ha a disposizione un backup remoto i dati sensibili possono essere persi o peggio rubati.

Qual è l’attenzione in Italia verso la sicurezza dei dati?
L’attenzione c’è: perdere dati è uno dei timori più diffusi ma nello stesso tempo non si fa abbastanza attenzione a tutelarli.
Proteggere i propri dati, quelli per esempio personali, oppure dati sensibili inerenti i propri clienti è fondamentale.
Sono in vigore delle normative circa la sicurezza dei dati che vanno rispettate ma non sono sufficienti se poi a livello sistemistico non si adottano accorgimenti ulteioriori. A mio giudizio ad esempio sarebbe utile adottare soluzioni standard con cifratura dati. Esistono diverse soluzioni che permettono di “cryptare” i dati fisici e quelli trasmessi in rete con algoritmi più o meno complessi che forniscono un buon grado di sicurezza. Il nostro sistema di CloudBackup ad esempio (un backup remoto a tutti gli effetti) utilizza un algoritmo di cifratura di tipo AES (Advanced Encryption Standard) a 128 bit.

Con il Cloud pubblico il problema si risolve alla radice?
Sì, il PaaS risolve il problema perché si esternalizza la gestione del proprio sito e server mail, ma pensiamo ai recenti risultati che vedono ancora una larga diffusione di servizi “privati”.
Parlando con molti clienti ci accorgiamo che in molti uffici e sedi amministrative si fanno backup alla “vecchia” maniera, con nastri e dischi.
E non si pensa che se qualcosa va storto si possono perdere anni di lavoro e dati sensibili!

Quali sono le soluzioni?
Quelle di “backup as a service”. Il semplice fatto che il backup è remoto sta in un datacenter sicuro e certificato offre la certezza che i dati siano tutelati da un’altra parte e soprattutto che per qualsiasi problema possono contattare un provider sensibile alla sicurezza dei dati stessi.

Oltre al fatto di essere remoto quali sono i vantaggi di soluzioni di backup as a service?
La possibilità di personalizzare molto le policy, la frequenza per esempio. E di poter recuperare i dati ovunque mi trovi.
E’ importante chiaramente anche che dietro ci sia un software solido. La nostra scelta per esempio è del TSM di IBM (“Tivoli Storage Manager”), il più affidabile in campo. Inoltre si deve avere possibilità di fare backup anche incrementale di qualsiasi quantità di storage, con scalabilità assoluta, potendo decidere di cifrare i dati anche in maniera selettiva. Potrei decidere ad esempio di cifrare il contenuto di una sola cartella in modo che nessuno oltre l’utente che conosce la passphrase possa recuperare i dati dal backup remoto.
Insomma, si possono conservare i dati senza per questo motivo raddoppiare i costi avendo la certezza che quanto affidato al fornitore sia al sicuro grazie ai meccanismi di criptaggio disponibili.

Recensione Softtote iTunes Recovery for Win free

E’ buona abitudine fare il backup dei propri dati sui dispositivi iOS, perchè se si ha una perdita di dati si ha modo di ritornare indietro. Oggi voglio suggerire un modo facile per compiere questa operazione. E’ possibile utilizzare il software gratuito Softtote iTunes Recovery Free for Win.

Softtote iTunes Recovery Free for Win funziona con tutte le versioni di iOS e iTunes, può estrarre 9 tipi di files dai backup iTunes, incluso foto, video, contatti, SMS, note, ecc. Non importa se si sono persi accidentalmente dati causa cancellazione, virus, aggiornamento iOS fallito, jailbreak, o ripristino alle impostazioni di fabbrica, ecc. Una volta aperto il programma verranno automaticamente importati i backup per il ripristino, facendovi così risparmiare tempo. Inoltre mentre il ripristino tramite iTunes non può far vedere l’anteprima dei dettagli delle informazioni con questo software è possibile. Supporta Windows 8/7/Vista/XP.

Essendo freeware può avere delle limitazioni. Può ripristinare solo i primi 5 oggetti per ogni categoria e non ha aggiornamenti gratuiti a vita. Se si vuole la conversione dalla versione gratis a quella a pagamento visitare questo link. La pagina contiene anche brevi linee guida su come utilizzare il tool gratuito.

Se sei un utente Mac c’è la versione Softtote iTunes Recovery Free for Mac. Qual’è la differenza tra le versioni Windows e Mac? La versione Mac può ripristinare 5 oggetti per ogni categoria, non solo i primi 5 oggetti.

Giveaway:

Per ringraziare i lettori Softtote sponsorizza 3 licenze per ogni versione (Win e Mac). Lasciare un commento e indicare il motivo per cui si desidera ricevere licenza omaggio del software. Buona fortuna!

Recensione e licenza EaseUS Todo Backup Home 6

Todo Backup Home

Todo Backup Home è la soluzione perfetta per il backup e disaster recovery in Windows.
E’ semplice da utilizzare grazie alla sua interfaccia intuitiva che guida step by step.
E’ veloce, affidabile e sicuro, con un solo click è possibile effettuare il backup del sistema ed il ripristino allo stato originale quando si hanno problemi.

I sistemi operativi supportati sono: Windows 8, 7, Vista, XP.
Le lingue supportate sono: inglese, tedesco, spagnolo, francese, italiano e giapponese.

Le caratteristiche principali del software sono:

– efficiente sistema di backup e ripristino
– backup email in Outlook
– supporto per backup differenziali, incrementali e schedulati
– supporto per dischi GPT (backup, recovery e clone)
– diversi dispositivi come destinazione (dischi esterni, NAS, ecc…)
– backup e ripristino files e cartelle condivise su rete o NAS
– ripristino di files individuali dalle immagini di backup
– disco bootable basato su WinPE (è quindi possibile avviare il ripristino pur con Windows non funzionante)
– sistema snapshot per un backup e ripristino veloce
– migrazione veloce e senza problemi a dischi SSD
– copia nel cloud per una protezione extra (sono supportati Google Drive, SkyDrive, Dropbox e altri storage cloud)

Grazie ad una collaborazione con EaseUS viene gentilmente offerta 1 licenza di Todo Backup Home versione 6 ai lettori di Simo blog.

Per partecipare ed avere possibilità di vincere lasciare un commento con i campi Nome ed Email valorizzati ed indicando il motivo per il quale si desidera ricevere la licenza omaggio.

Il contest terminerà il 21 Novembre 2013, al termine il vincitore sarà estratto tramite il sito Random.org e annunciato qui, verrà quindi contattato via e-mail ricevendo la licenza omaggio, buona fortuna!

Il vincitore:
AryanGupta1010

Ricevi gli aggiornamenti del blog

Vuoi rimanere aggiornato riguardo gli ultimi articoli pubblicati nel blog? Inserisci la tua email per sottoscriverti alla newsletter!