I 10 lavori IT più richiesti

Nonostante la crisi economica che fa ristagnare il mercato del lavoro ci sono diverse figure professionali molto richieste nel campo dell’IT, vediamo quali sono.

Ingegnere del software: spesso confuso con la figura del programmatore, mentre quest’ultimo produce il codice che permette ad un programma di girare, l’ingegnere del software ne disegna il processo di sviluppo.

Specialista Configuration Management: è una attività del processo di sviluppo del software, ha lo scopo di permettere la gestione ed il controllo degli oggetti di sistemi complessi.

Sviluppatore software: disegna, sviluppa e mantiene le applicazioni utilizzando i vari linguaggi di programmazione. I più richiesti sono relativi allo sviluppo di applicazioni web.

Amministratore di sistema: installa, mantiene e supporta tutta l’infrastruttura tecnologica sia a livello hardware che software.

Project Manager: il suo ruolo è quello di pianificare, eseguire e finalizzare i progetti in base alle scadenze ed al budget.

Analista di business: è una figura professionale di supporto sia alla direzione strategica-manageriale che ai gruppi IT.
L’attività è caratterizzata dalla raccolta dei requisiti di business, dalla loro analisi, per giungere alla stesura di Analisi Funzionali (o Specifiche) che riflettono i cambiamenti e gli sviluppi richiesti per il raggiungimento degli obiettivi e il soddisfacimento dei requisiti iniziali.

Big Data manager e analista: individua e mostra in modo semplice il dato utile a sciogliere un problema o rendere più semplice una decisione complessa tra le milioni di informazioni che riguardano un sistema aziendale.

Esperto cloud computing: implementa soluzioni di cloud computing. Le piattaforme più conosciute sono Amazon AWS, Microsoft Azure, Google App Engine e Google Compute Engine, Rackspace Cloud, Heroku.

Esperto sicurezza informatica: è specializzato nel garantire la sicurezza dei sistemi informatici contro virus, ingressi non autorizzati, sottrazione di dati ecc…

Controllo qualità del software: si occupa di effettuare test (di varie tipologie) al fine di verificare il corretto funzionamento del software.

Si tratta di figure professionali tutte altamente specializzate e redditizie che possono offrire delle ottime opportunità lavorative sia in Italia che all’Estero.

Google per la produttività

Google

Google non è solo motore di ricerca ma fornisce tutta una serie di apps pensate par la produttività sia personale che professionale.

Il grande vantaggio di utilizzare questi strumenti è la comodità di avere tutto online e fruibile da qualsiasi dispositivo, che esso sia pc, smartphone, tablet.

Tramite le apps di Google è possibile archiviare i propri files, gestire i propri documenti, appuntamenti e comunicare in totale mobilità.

Un altro punto forte sono le impostazione relative alla privacy, è possibile scegliere se e con chi condividere oltre agli alti standard di sicurezza offerti da Google.

Questo articolo vuole offrire una panoramica degli strumenti messi a disposizione non entrando troppo nei dettagli e tecnicismi delle singole apps messe a disposizione.

Comunicazione:

Gmail – il famoso client web per gestire la posta elettronica

Google+ – il social network di Google. Permette di condividere facilmente testo, foto, link, video, creare eventi e sondaggi. Aprire delle proprie Pagine e Community

Hangouts – permette di avviare conversazioni chat, audio/video con i contatti nelle proprie cerchie G+

Calendar – permette di organizzare le proprie pianificazioni e condividerle, promemoria via mail o SMS, sincronizzazione tra desktop e dispositivi mobili

Archiviazione:

Drive – lo storage online che mette a disposizione Google per archiviare i propri files. Memorizza file fino a 1 TB ciascuno. Il piano gratuito mette a disposizione 15GB totali.

Collaborazione:

Documenti – permette di creare documenti di testo, fogli di calcolo, presentazioni e moduli

Sites – permette di creare siti web

Insomma Google offre una varietà di strumenti adatti ad ogni tipo di esigenza, sia personale che di business. E voi li sfruttate?

I più utili programmi per il lavoro d’ufficio

In questo articolo si parla di programmi gratuiti utili in caso si voglia essere sicuri da occhi indiscreti.

Tor Browser Bundle noto software di anonimato, senza bisogno di installazione, prevede una versione di Firefox standalone già anonimizzata. Utile per saltare la censura posta da possibili proxy/firewall aziendali.

Taskbar Hide permette di nascondere o chiudere facilmente qualsiasi programma in esecuzione, funzionante anche per Windows 7 e 8

CCleaner noto software per la pulizia, permette di cancellare le traccie lasciate quali cronologia Internet, files aperti recentemente, ecc…

Pidgin ed il plugin Pidgin-Encryption, TorChat, Whistle.im sono software di Instant Messaging con funzionalità di criptazione

I migliori strumenti e servizi per progetti collaborativi

Gli strumenti di collaborazione sono un fattore chiave in un processo di business che coinvolge un team.
Aiutano le persone del gruppo a svolgere facilmente operazioni comuni quali gestione dei progetti, editing del codice e repository, comunicazioni, cloud file storage ecc… Con l’evoluzione della tecnologia i software e servizi di collaborazione online permettono di raggiungere gli obbiettivi di un gruppo più facilmente.
Vediamo gli strumenti di collaborazione attuali più interessanti (sia gratuiti che commerciali).

Google Apps for Business the Google suite that provides online tools for productivity like Docs, Sheets, Slides, Drive, Calendar and Gmail.

GitHub il repository collaborativo per codice sorgente gratuito (a pagamento per repository privati).

Zoho uno strumento di collaborazione molto diffuso, vanta una miriade di applicazioni, da quelle per la produttività a quelle per il business e la collaborazione.

TeamLab offre una varia gamma di strumenti per l’ufficio nel cloud, possibilità di prova per 45 giorni

TeamWox offre vari strumenti SaaS (software as a service) quali gestione delle risorse umane, gestione dei task, gestione documenti, comunicazioni vocali, CRM, tools sociali, client email ecc…

Teambox like TeamWox but with the integration of Dropbox, Box, GitHub and Google apps, there are also apps available for iOS and Chrome; it’s free up to 5 users.

This mind map lists all the best online collaboration tools and it’s always updated.

Lavorare ed archiviare files online vs offline

Una domanda che mi sono posto ultimamente, e che vorrei sottoporre anche alla vostra opinione, considerando i tanti vari strumenti e servizi che oggi la Rete ci offre si preferisce lavorare online o offline? (o un mix di entrambi)

Prendere note, segnarsi appuntamenti su un calendario, lavorare con strumenti d’ufficio, archiviare foto, video e musica ecc… sono tutte attività quotidiane che si fanno al pc.
Ebbene come vi comportate? Preferite più lavorare offline e quindi svolgere tutte le attività da sistema operativo oppure utilizzare strumenti e servizi online come per esempio i servizi di web mail, le applicazioni di Office online come Google Docs, archiviare le foto in Flickr o Picasa, archiviare files in storage come Windows Live Skydrive ecc…

Entrambi hanno vantaggi e svantaggi.
Il fatto di lavorare/archiviare offline sicuramente quello di avere tutto subito alla portata di mano e svolgere le operazioni in modo veloce; farlo online ha però i vantaggi di avere i dati al sicuro e sempre disponibili in qualunque momento (volendo anche condividerli).

Io forse sarò all’antica ma lavoro molto offline (naturalmente eccetto quando lavoro con il blog, anche se c’è da dire esistono tools per lavorarci offline), ovviamente con doverosi backup, poi quando ho esigenza di lavorare su qualcosa online lo faccio.

Ricevi gli aggiornamenti del blog

Vuoi rimanere aggiornato riguardo gli ultimi articoli pubblicati nel blog? Inserisci la tua email per sottoscriverti alla newsletter!