Guida completa a Serviio

Serviio è un software gratuito multipiattaforma, gira su Windows, Mac, Linux, basato su Java.

Funge da media server DLNA, ovvero permette lo stream di files multimediali (foto, audio, video) a dispositivi connessi alla rete locale (tv, bluray, console da gioco, dispositivi mobili).

Nella pagina delle caratteristiche (features) potete trovare la lista di tutti i files supportati e dei dispositivi compatibili.

Tra le caratteristiche principali si segnalano:

– stream di immagini, audio e video (definizione standard e HD) in formato nativo o transcodificato in tempo reale

– stream di contenuti da risorse online

– estensione delle funzionalità tramite un sistema di plugin

– supporto delle playlist più conosciute

– supporto sottotitoli

– aggiornamento automatico della libreria quando si aggiunge/aggiorna/rimuove files media/metadata

Dopo questa breve presentazione vediamo il funzionamento del software (prova effettuata con Windows 8.1).

Una volta istallato dovreste ritrovare il programma in esecuzione nella system tray (foto 1), altrimenti ricercatelo (foto 2).

Apritelo, comparirà la console di Serviio (foto 3) (come vedete il server risulta in esecuzione e rileva automaticamente tutti i dispositivi compatibili collegati in rete).

Per aggiungere i files è sufficiente andare nella tab Libreria (foto 4).

Da qui è possibile condividere sia cartelle (in locale o remote) sia fonti online, vediamo entrambe.

Per la condivisione delle cartelle è sufficiente aggiungere le cartelle del file system che contengono i propri files multimediali di cui vogliamo effettuare lo stream, e checkare i flag di che tipo si vuole condividere (foto, musica, video), ed infine cliccare su Salva (foto 5).

Sarà quindi sufficiente aprire Serviio dal dispositivo che vogliamo utilizzare per la visualizzazione, ciascuno ha le proprie impostazioni, gli screen si riferiscono ad un HDTV Sony Bravia (foto 6-7).

Sarà presentata una struttura a cartelle effettuata dal programma stesso (foto 8).

All’interno troveremo le risorse condivise precedentemente (foto 9 – 10).

Come accennato è possibile utilizzare anche fonti online come input. Serviio accetta feed RSS, flusso dal vivo, risorsa web (foto 11).

Ad esempio è possibile utilizzare Serviio per vedere tutti i video di Rai.tv e Rai Replay, Mediaset video e del portale La7.it!

E’ sufficiente scaricare ed installare gli appositi ed ottimi script di Andrea Lazzarotto: Rai, Mediaset, La7.

Si tratta di script Greasemonkey (un’estensione per il browser Firefox), volendo è anche possibile utilizzarli tramite Tampermonkey (estensione per il browser Chrome) che aggiungono un’utile barra per scaricare i video da tali siti.

Ma vediamo come utilizzarli insieme a Serviio.

Una volta correttamente installati gli script recatevi nei portali citati e tramite l’apposito bottone verde, visualizzato grazie allo script, copiate il link del video d’interesse (foto 12).

Quindi incollatelo su Serviio selezionando come tipo di fonte Flusso dal vivo, è anche possibile verificare il collegamento funzionante, e assegnategli un nome (foto 13).

Ritornando nella finestra principale come al solito salvate per applicare le impostazioni (foto 14).

Ora potrete godervi il vostro bel video online sul dispositivo di visualizzazione senza dover scaricare niente! (quando Serviio vi presenterà la struttura delle cartelle come da foto 8 questa volta dovrete andare su Fonti Online).

Ma Serviio offre possibilità “infinite”, ad esempio è possibile utilizzarlo per vedere canali in streaming dei noti software SopCast e AceStream, a tal proposito rimando all’ottimo tutorial di Tech Tips.

Per concludere esiste anche una versione Pro a pagamento di Serviio con delle funzionalità aggiuntive.

Tutorial Teamviewer 6

TeamViewer è un ottimo e popolare programma multipiattaforma (anche in versione mobile) gratuito (per scopi commerciali è posibile acquistare una licenza) per il controllo remoto del pc. Le principali caratteristiche che lo contraddistinguono sono la sua semplicità, leggerezza e sicurezza, inoltre è disponibile anche come versione portable non richiedendo installazioni.

Ecco di seguito una guida veloce all’utilizzo illustrata con immagini:

E’ possibile scaricare il programma nella sezione Download. La guida si basa sulla versione all-in-one, che è la versione completa che permette sia di instaurare un collegamento che accettarlo.

Una volta avviato l’eseguibile scaricato è possibile scegliere se avviare il programma o avviarlo senza installazione. (foto 1)

All’avvio il programma in modo compatto appare suddiviso in 2 parti (foto 2): controllo remoto e Presentazione. Sono simili, solo che la prima serve appunto al controllo remoto. Comunicando ID e password ad un altro utilizzatore di TeamViewer esso potrà amministrare il vostro pc; se invece volete amministrare un computer basterà inserire l’ID dell’interlocutore nel relativo campo ID partner e cliccando per instaurare il collegamento verrà chiesta la relativa password (foto 3). Nella tab Presentazione invece è possibile avviare una presentazione invitando altri utenti e comunicando loro ID e password oppure è possibile unirsi ad una presentazione inserendo l’ID della persona che ha avviato la presentazione.

Una volta instaurato il controllo remoto si avrà a disposizione un comodo menù con delle funzionalità (foto 4) mentre l’altro utente viene avvisato tramite una popup del collegamento avvenuto. (foto 5). Entrambi possono interrompere il collegamento in qualsiasi momento tramite la crocetta rossa.

Una breve panoramica di tutti i menù: Operazioni (foto 6), Visualizza (foto 7), Audio/Video (foto 8 ), Trasferimento files (foto 9), Extra. (foto 10)

Tra le funzionalità più utili a corredo del controllo remoto troviamo appunto la possibilità di stabilire un trasferimento files tra i due computer e avviare una sessione di chat.

Il programma dispone anche di una funzionalità (necessario iscrivere un account gratuito) per visualizzare se i propri interlocutori sono online. (foto 11)

Guida a VirtualBox per principianti da Lifehacker

Lifehacker ha pubblicato una bella guida per principianti con screeshots riguardo VirtualBox il famoso programma free di virtualizzazione sistemi operativi diretto concorrente di VMware.

Come risorsa aggiuntiva potete vedere i video disponibili in rete che trattano di installazione Virtualbox nei vari sistemi operativi ed emulazione dei vari sistemi operativi.

Tutorial video gratuiti online

Girando per la rete ho scoperto casualmente questo sito in lingua inglese VideoTutorialZone che mette a disposizione gratuitamente guide video suddivisi per aree tematiche: CMS, tool di sviluppo/programmazione, tecnologie web, software grafico, voip, sistemi operativi, tool di gestione siti web, video editing e SEO. Insomma ce n’è per tutti i gusti! Logicamente sono in lingua inglese.
Oltre a questo esiste una sezione forum e la possibilità di condividere i propri tutorial o farne richiesta!

Ricevi gli aggiornamenti del blog

Vuoi rimanere aggiornato riguardo gli ultimi articoli pubblicati nel blog? Inserisci la tua email per sottoscriverti alla newsletter!