Inviare grandi files: i migliori servizi senza registrazione

Inviare grandi files non è un problema, esistono diversi servizi che consentono di inviare files di grandi dimensioni velocemente e facilmente.

Se si ha necessità di scambiare files sia per uso personale che professionale (foto, video, documenti, audio, ecc…) l’email è un mezzo abbastanza ristretto, considerando in generale un limite di 10mb massimo per gli allegati.

I seguenti servizi consentono gratuitamente di inviare files senza alcuna registrazione, è necessario solamente conoscere l’indirizzo mail del destinatario.

WeTransfer popolare servizio che consente l’invio di file fino a 2gb, notifica email.

transfer.pCloud.com invio di file fino a 5gb.

Filemail 30gb dimensione massima, invio di files e cartelle (rimangono disponibili fino a 7 giorni), downloads illimitati, tracciamento degli invii, download bittorrent e FTP.

Terashare combina protocollo P2P bittorrent con gli upload cloud, nessun limite di dimensioni, possibilità di condividere cartelle.

CueTransfer dimensione massima 2gb, possibilità di impostare password e autodistruzione.

Trova files uguali con questi software gratuiti

Può capitare di avere necessità di cancellare files uguali magari contenuti in varie cartelle.
Per semplificare l’operazione vengono in aiuto dei software che permettono di ricercarli facilmente, vediamo quali sono i migliori e gratuiti:

Duplicate Cleaner Free
permette di trovare files doppi facilmente tramite un’interfaccia semplice, è anche in italiano.
E’ sufficiente scegliere la modalità di ricerca (Normale, Immagine, Audio) e impostare i vari parametri e filtri di ricerca, quindi selezionare le cartelle da analizzare. Una volta terminata la scansione verrà mostrato il risultato e sarà possibile selezionare i files da eliminare.

Auslogics Duplicate File Finder, trova i files duplicati non solo per nome ma anche per contenuto

SearchMyFiles utility della Nirsoft, ha il vantaggio di occupare poco spazio e non richiedere l’installazione, sostanzialmente ha funzionalità di ricerca avanzate sui files

Comparazione soft archiviazione: 7zip vs PeaZip

Un’analisi comparativa tra i 2 software gratuiti di archiviazione/compressione/decompressione files e cartelle più diffusi: 7-Zip e PeaZip

Sistema operativi supportati:
vincitore: 7-Zip
PeaZip è disponibile per Windows e Linux, 7-Zip è disponibile per Linux, Mac OS X, DOS e altri sistemi operativi tramite p7zip (sviluppatore indipendente)

Funzionalità di archiviazione:
vincitore: PeaZip
le funzionalità prese in considerazione sono: compressione dati, integrazione shell, protezione password, volumi multipli, auto estrazione, riparazione file, conversione batch, nomi Unicode, criptazione, criptazione nomi files

Formati supportati: (lettura)
vincitore: PeaZip
PeaZip ne supporta due in più (ACE e ARC) oltre formati speciali elencati sotto

Formati supportati: (scrittura)
vincitore: PeaZip
PeaZip in più supporta ARC oltre formati speciali elencati sotto

fonte: Wikipedia

Benchmarks:
vincitore: 7-Zip

ho condotto delle prove comprimendo una cartella contenente files misti (mp3, documenti, files di testo, immagini, video, eseguibili) e sottocartelle in formato con impostazioni normali/default; ecco i risultati:

Dataset: 395 files, 7 cartelle, dimesione totale 408.260.608
PeaZip = 359.845.888 / 27.9s
7-Zip = 359.845.888 / 19s

stessa prova con un singolo file di grandi dimensioni (un video di poco più di 1gb), ecco i risultati:

Dataset: 1 file, dimensione totale 1.621.884.928
PeaZip = 1.615.855.616 / 2.49m
7-Zip = 1.615.855.616 / 2.11m

Utilizzo memoria:
PeaZip 9.220Mb
7-Zip 3.516Mb
vincitore: 7-Zip

i test sono stati fatti utilizzando una macchina dual core con Windows 7 SP-1 Ultimate 64 bit misurando l’uso di memoria con il programma semplicemente aperto.

Note speciali:

PeaZip ha un installer automatico che mostra pubblicità, è comunque possibile scaricare e utilizzare una versione plain installer senza pubblicità. E’ disponibile anche come versione portable (Windows 32/64 bit e Linux). Suddvisione di files, criptazione sicura, autenticazione a due fattori, cancellazione sicura, trova duplicati, esportazione della definizione dei job per linea di comando, multilingua, supporto per formati non comuni LPAQ, PAQ, QUAD, BALZ, UPX e FreeArc.

7-Zip ha una potente versione per linea di comando e disponibile anche versione portable non ufficiale, supporto multilingua, supporto in lettura per .MSI (file di installazione Windows), dischi immagini Apple DMG e HFS, pacchetti DEB e RPM; alta compressione con LZMA e LZMA2, criptazione AES-256 per i formati 7z e zip, plugin per FAR Manager.

Accedi remotamente ai tuoi files e download

Molti di voi magari sanno che è possibile monitorare i download dei programmi P2P remotamente tramite delle apposite interfaccie web/plugins. L’utilità è appunto quella di poter tenere sotto controllo da ogni parte ed in qualunque momento i propri programmi P2P pur non essendo fisicamente nel pc dove essi sono presenti. Vediamo quindi come farlo con i software più utilizzati:

Leggi il seguito

Lavorare ed archiviare files online vs offline

Una domanda che mi sono posto ultimamente, e che vorrei sottoporre anche alla vostra opinione, considerando i tanti vari strumenti e servizi che oggi la Rete ci offre si preferisce lavorare online o offline? (o un mix di entrambi)

Prendere note, segnarsi appuntamenti su un calendario, lavorare con strumenti d’ufficio, archiviare foto, video e musica ecc… sono tutte attività quotidiane che si fanno al pc.
Ebbene come vi comportate? Preferite più lavorare offline e quindi svolgere tutte le attività da sistema operativo oppure utilizzare strumenti e servizi online come per esempio i servizi di web mail, le applicazioni di Office online come Google Docs, archiviare le foto in Flickr o Picasa, archiviare files in storage come Windows Live Skydrive ecc…

Entrambi hanno vantaggi e svantaggi.
Il fatto di lavorare/archiviare offline sicuramente quello di avere tutto subito alla portata di mano e svolgere le operazioni in modo veloce; farlo online ha però i vantaggi di avere i dati al sicuro e sempre disponibili in qualunque momento (volendo anche condividerli).

Io forse sarò all’antica ma lavoro molto offline (naturalmente eccetto quando lavoro con il blog, anche se c’è da dire esistono tools per lavorarci offline), ovviamente con doverosi backup, poi quando ho esigenza di lavorare su qualcosa online lo faccio.

Ricevi gli aggiornamenti del blog

Vuoi rimanere aggiornato riguardo gli ultimi articoli pubblicati nel blog? Inserisci la tua email per sottoscriverti alla newsletter!