Il processo dietro il contenuto nascosto di una pagina Facebook

Vi sarà capitato di visitare delle pagine fan Facebook dove per mostrare del contenuto altrimenti nascosto sia necessario premere “Mi piace”, naturalmente questa è una mossa per incentivare le iscrizioni alla pagina.

E’ possibile creare queste pagine in pochi passi.

1. Crea una pagina Facebook andando nella pagina dello sviluppatore e premere “Set new app”

2. Dargli un nome e premere “Create app”

3. Siamo nella pagina principale con le informazioni generali dell’applicazione; qui è possibile inserire una descrizione, un’icona, logo, selezionare la lingua ecc…

4. Su website inserire l’URL e il dominio del proprio sito web e applicare le modifiche

5. Facebook integration arriva qui la parte più importate:

– su Canvas page inserire un nome per la propria pagina
– su Canvas URL inserire l’indirizzo del tuo sito che contiente la pagina segreta (es. http://www.prova.com/paginasegreta/)
– su Secure Canvas URL inserire l’URL se supportato protocollo https
– su dimensione dell’iframe è possibile scegliere se visualizzare le scrollbars oppure auto-ridimensionamento (ricordo che la dimensione standard è 520px)
– su Nome tab dare appunto un nome alla propria tab
– su Scheda URL inserire l’indirizzo completo della pagina segreta (es. http://www.prova.com/paginasegreta/index.php); deve essere PHP (vedi di seguito il motivo)
– su Secure tab URL inserire l’indirizzo completo della pagina Facebook con contenuto nascosto se supportato protocollo https infine salvare le modifiche

Una volta fatto ciò è necessario creare il file index.php con del codice e upparlo insieme al file facebook.php (facente parte dell’SDK Facebook) nel percorso scelto.
Qui è presente un articolo che mostra e spiega il contenuto del codice php.

6. Ritornare quindi alla pagina generale dell’applicazione e cliccare su Application profile page, si verrà indirizzati alla pagina dell’applicazione

7. Qui scorrere fino a trovare nella sinistra Aggiungi alla mia pagina; nella lista popup che compare selezionare la propria applicazione appena creata

Per chi visiterà la pagina se premerà su Vai all’applicazione verrà mostrato solo il contenuto per i non fan fino a che non viene cliccato Mi piace.

Estensioni Firefox per misurare il tempo di caricamento pagine web

For work and personal purposes i needed to use some tools to measure well the load time of a certain web page/site. I found various extensions for the famous browser Mozilla Firefox so it’s the title of the post, even if you find or know other similar “addons” for other browser please list here in comments! 😉

You will ask what the purpose to find a “program” to use the performances when exists various sites online that offers this kind of service?
well the answer is that in this case within Firefox extensions you can measure well the load time as the data “become” from own pc/coonection used instead of the web service used.

YSlow, developed by Yahoo, requires Firebug extension installed first

Lori, fast and various statistics in the down part of window browser

Tamper Data, the primary goal of the addon is another, however it measures also load time, results for every request in nice graphical output

Fasterfox, the primary goal of the addon is another, however it measures also load time.

They are all compatible with Firefox 3.

Misuratori performances free per IE

Per lavoro cercavo delle alternative ai Firefox addons per la misurazione delle performances per Internet Explorer, quindi statistiche caricamento di un sito… ho trovato questi 2 ottimi tool:

PageTest (opensource)
IBM PageDetailer (free versione base)

Personalmente ho provato il primo (più aggiornato) e mi sono trovato bene. Richiede ultimo NET framework installato (3.5). A fine installazione viene aggiunta la voce AOL PageTest agli Strumenti di IE. Quindi per lanciarlo selezionarlo e poi semplicemente digitare nel browser l’URL da caricare/analizzare. Verrà creato in realtime un grafico con tutte le request in ordine progressivo di tempo. E’ quindi possibile esportare i risultati in vari formati (formato interno proprietario, report txt, immagine gif del grafico), inoltre tramite la funzione Optimization Checklist verranno indicate con simboli grafici sempre nello stesso grafico.
Inoltre è presente l’analisi in dettaglio delle varie request-response.

Ricevi gli aggiornamenti del blog

Vuoi rimanere aggiornato riguardo gli ultimi articoli pubblicati nel blog? Inserisci la tua email per sottoscriverti alla newsletter!