Anonymous e LulzSec dimostrano l’insicurezza del web

By | 14 giugno 2011

Anonymous e Lulz Security: probabilmente avrete già sentito o letto questi 2 nomi nel web. Sono 2 gruppi diventati noti a seguito degli attacchi a grandi nomi e organizzazioni. Spesso il tutto è finalizzato a dimostrare le deboli protezioni ed in particolare riguardo l’accesso ai dati sensibili.

L’elenco è lungo, dalla più clamorosa (Sony) passando per Nintendo, alle varie software house quali le recenti Bethesda e Codemasters; organizzazioni importanti come Infragard (affiliato FBI) e notizia dell’ultima ora anche il sito del senato americano.

Di recente sono stati colpiti anche il Fondo Monetario Internazionale e Citigroup, ma di questi non è stata rilevata la “firma”.

Ovviamente c’è da essere allarmati su come viene gestita la questione sicurezza, soprattutto parlando di dati particolarmente sensibili (accounts, indirizzi, numeri telefonici e di carte di credito, ecc…)

Ora c’è da chiedersi chi sarà il prossimo!

One thought on “Anonymous e LulzSec dimostrano l’insicurezza del web

Rispondi