5 consigli per ottimizzare la connessione Internet

Chi usa molto Internet per scaricare, vedere video in streaming o videogiocare in rete è indispensabile essere sicuri di avere una connessione ottimale.

Anzitutto verificare che i valori di download e upload siano fedeli a quanto il proprio provider Internet stabilisce per il vostro tipo di abbonamento.
E’ possibile effuttuare dei test di misurazione tramite il noto sito SpeedTest oppure Pingtest.
Affinchè risulti il più veritiero possibile si raccomanda di mandarlo in esecuzione senza che vi sia altro programma/servizio/dispositivo che usi in quel momento la connessione.

E’ anche possibile scaricare presso il sito dell’AGCOM (Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni) il software gratuito Ne.Me.Sys. per la misura certificata della qualità della connessione ad Internet da postazione fissa.

Una volta appurato che sia ok potete seguire questi consigli che potrebbero migliorare la vostra connessione:

– cercare di evitare di utilizzare la rete per più attività contemporaneamente e di avere più dispositivi connessi che la utilizzano (attenzioni anche alle connessioni di dispositivi non autorizzati)

– preferire la connessione via cavo (ethernet) piuttosto che wireless, ci sono meno dispersioni. La lunghezza massima consentita è di 100 metri e si consiglia sempre e comunque di non farli passare accanto ai cavi della corrente elettrica per evitare interferenze sulla trasmissione dati, inoltre si consiglia di utilizzare sempre un cavo di ottima qualità

– utilizzare DNS che forniscono maggiori performance rispetto a quelli del proprio provider Internet, ad esempio quelli di Google o OpenDNS. E’ anche possibile utilizzare un’utilità portable gratuita per effettuare la misurazione delle prestazioni dei server DNS, si chiama Namebench

– utilizzare, se possibile, un buon router casalingo al posto del router fornito dal proprio provider Internet

– in Windows è possibile ottimizzare i parametri della connessione tramite il programma gratuito SG TCP Optimizer

Testare il proprio software anti keylogger

Oggi giorno esistono sempre più malware in grado di intercettare-registrare le attività della vostra tastiera per fini illegali (es. furto di identità, accesso a dati ed informazioni sensibili e privati, ecc…), per questo occorre munirsi di un buon software anti keylogger; ma come testare la loro efficacia?

Esistono 2 programmi gratuiti per Windows (funzionanti anche su sistemi 64 bit) ed entrambi portable (non richiedono installazione): Anti-KeyLogger Tester e Zemana Spy Simulation.

Il primo permette di eseguire ben 7 test (bottoni sotto), il consiglio è di provarli tutti. Una volta premuto scrivete qualcosa che sia su un documento o un browser, immediatamente avrete la risposta se ciò che avete digitato è stato intercettato, se il vostro software antikeylogger è buono non dovreste trovare niente di catturato.

Il secondo ha funzionamento simile, qui premere il bottone Start per iniziare il test e quindi digitare sulla tastiera.

Nel caso siate vulnerabili dovrete dotarvi di una buona soluzione anti keylogger. Potrete trovare un’approfondita comparazione di keylogger commerciali sul sito anti-keylogger.org mentre come prodotti gratuiti potete provare le versioni free di Nextgen e SpyShelter

4 modi per provare il tuo CMS preferito

Joomla, WordPress, Drupal ecc… sono tra i CMS (content management system) più conosciuti, e ce ne sono moltissimi altri (scritti in vari linguaggi), esistono varie possibilità per poterli provare:

self hosted
prendere uno spazio web (gratuito o a pagamento) e caricarci il CMS desiderato, ovviamente previa compatibilità con il web hoster

installazione locale
installare e configurare in locale i componenti necessari per far girare il CMS (web server, interprete linguaggio, server database), quindi installarci il CMS desiderato.
Sempre in locale ma con una procedura più facilitata è possibile ottenere lo stesso risultato tramite degli installer fatti apposta (v. Bitnami)

macchine virtuali / immagini ISO / live cd
esistono delle macchine virtuali già predisposte (immagini VMWare / Virtualbox), immagini ISO e live cd preparati appositamente con CMS già installati e configurati, (v. Bitnami e Turnkey Linux)

cloud
i CMS vengono deployati nei servizi cloud come Amazon EC2, (v. Bitnami e Turnkey Linux)

Testare la velocità dei propri browser con utilità benchmark

Spesso le preferenze di un browser piuttosto che un altro sono molto soggettive (es. funzionalità che si trovano utili), un’altro elemento utile (e oggettivo) che può influire nella scelta dell’uso di un browser è la velocità.
Ecco quindi di seguito dei tools gratuiti che vi aiuteranno in modo semplice a misurare le prestazioni (benchmark) del browser proprio in termini di velocità in base al vostro sistema:

Peacekeaper servizio gratuito e uno dei più completi a livello di test, copre le seguenti aree: rendering, social networking, complex graphics, data, Document Object Model operations, e text parsing

SunSpider Javascript Benchmark test basati su Javascript

V8 benchmark altro test Javascript

Test comparativi antivirus

Una raccolta dei principali siti che forniscono test comparativi antivirus, così se vi dovete orientare… 🙂

AV-comparatives, forse il più conosciuto, organizzazione indipendente. Attualmente sono testati 16 antivirus ultime versioni.

AV-Test, anche questa indipendente, una più lunga lista di antivirus presi in considerazione

Virus.gr nell’ultimo test comparativo sono stati presi in esame ben 55 antivirus

Antivirus Performance Testing, test differenti da quelli già elencati, in questo si misurano l’impatto delle performances

Malware Research Group espone delle pubblicazioni ogni tot. tempo, presi in considerazione non solo “antivirus puri”

Ricevi gli aggiornamenti del blog

Vuoi rimanere aggiornato riguardo gli ultimi articoli pubblicati nel blog? Inserisci la tua email per sottoscriverti alla newsletter!