I dispositivi mobili supereranno i pc?

Domanda da un milione di dollari, ma che analizzando recenti statistiche potrebbe trovare una risposta.

La diffusione sempre maggiore dei dispositivi mobili (con il passare degli anni è in aumento il loro utilizzo, statistiche Google al 2013) ha conseguenze nell’uso dei pc.

Il trend si nota soprattutto per quanto riguarda la navigazione in Internet, recenti statistiche di globalwebindex evidenziano come l’80% degli utenti che fanno uso di Internet possiede uno smartphone ed il 47% un tablet, resistono al primo posto i possessori di pc (al 91%).

Dati confermati anche da Audiweb, i dati della total digital audience di Ottobre evidenziano l’accesso sui siti degli editori iscritti 16,6 milioni da device mobili (smartphone e tablet) e circa 13 milioni da desktop.

I dispositivi mobili vengono utilizzati principalmente per navigazione internet (social e siti web in generale), messaggistica (Whatsapp ecc…), e-mail, ed è in aumento l’uso per gli acquisti online.

Grazie all’avanzare delle tecnologie essi diventano sempre più performanti, a livello hardware i vari produttori fanno a gara per offrire CPU e GPU sempre più potenti e quantitativi di RAM maggiori e a livello software cercando di offrire sempre più features.
Il vero quesito è se tutto ciò favorirà e consentirà l’uso dei dispositivi mobili in quelle attività tradizionalmente svolte tramite pc, specialmente in ambito professionale (es. fotoritocco, elaborazione audio/video, gaming).
Già molti sviluppatori nel settore mobile si stanno muovendo in questo senso con la creazione di giochi dalla grafica sempre più spinta e dalle app multimediali sempre più avanzate.
Gli smartphone, e, per le loro maggior dimensioni, ancor di più i tablet, si stanno sempre più avvicinando nell’assomigliare a veri e propri pc.

Dispositivi Android: perché scegliere il made in China

Parlando di dispositivi Android si nota una costante crescita di popolarità di prodotti cinesi in Italia e più in generale a livello Europeo.
E’ un fenomeno che riguarda tutti i tipi di segmento (dalla fascia entry level a quella top) e vari tipi di dispositivi, dagli smartphone passando per i phablet e arrivando ai tablet.
D’altronde i dati confermano questa crescita e i siti specializzati ne parlano (un ottimo sito a riguardo è Gizchina).
Non solo Huawei (forse il nome più conosciuto) ma vi sarà capitato di leggere nomi di altrettanto importanti produttori cinesi come ad esempio Meizu, Oppo, Xiaomi, Zopo, ecc…
I loro prodotti non hanno nulla a che invidiare a quelli dei brand più “blasonati”, anche sotto il profilo della qualità costruttiva.
Il loro punto di forza è quello di offrire dispositivi dalle ottime caratteristiche a prezzi allettanti.
Paura di problemi con la garanzia?
Molti store offrono la garanzia italiana, o al massimo quella europea, quindi ne più ne meno dei dispositivi non cinesi.

Se quindi non avete bisogno delle features e personalizzazioni proprie dei brand quali Samsung, Motorola, HTC, Sony, LG ecc…, l’acquisto di un dispositivo cinese non è da sottovalutare.

A livello software troviamo delle distribuzioni Android sviluppate dagli stessi produttori quali MIUI, Color OS, Flyme OS, ecc… con costanti aggiornamenti rilasciati.

Ricevi gli aggiornamenti del blog

Vuoi rimanere aggiornato riguardo gli ultimi articoli pubblicati nel blog? Inserisci la tua email per sottoscriverti alla newsletter!