Rimuovere permanentemente una toolbar in Firefox

Molto spesso installando software gratuiti se non si presta attenzione è facile che vengano installate anche degli addons per i browser che inseriscono toolbars nei browser e cambiano la homepage di default.

Parlando specificatamente del browser Firefox (e in ambiente Windows) esistono diversi metodi per rimuoverli completamente, vediamo come.

Controllare se l’addon risulta presente in Installazioni applicazioni e rimuoverlo, installare un software per rimozione adaware (es. Spybod Search and Destroy) ed effettuare una scansione, potrebbero essere trovati altri elementi relativi all’addond da rimuovere.

In questo modo la maggior parte degli addons/adware dovrebbero venir rimossi ma se non bastasse è possibile intervenire con metodi manuali.

Grazie alle indicazioni dell’articolo Remove a toolbar that has taken over your Firefox search or home page è possibile effettuare la rimozione sostanzialmente andando a disinstallare l’addon dalla lista delle estensioni di Firefox e reimpostare le preferenze della homepage in modo automatico tramite l’estensione SearchReset o agendo manualmente andando a modificare dei parametri (quelli che leggete nella descrizione dell’estensione Firefox citata) del browser tramite about:config digitato nella barra degli indirizzi.

Se anche in questo modo la rimozione non dovesse andare a buon fine è possibile resettare le impostazioni del browser andando su Aiuto -> Riavvia disattivando i componenti aggiuntivi e qui spuntare la reimpostazione delle preferenze utente ai valori di default e ripristinare i motori di ricerca di default, quindi applicare le modifiche e riavviare (vedi screen di seguito)

Come risolvere quando Windows non si avvia a causa di virus

Scrivo questo articolo prendendo spunto da diverse persone con un problema di avvio del sistema operativo (parliamo di Windows) a causa di virus.

Quando Windows non si avvia più ne in modalità normale ne in modalità provvisoria l’unica soluzione spesso non è quella più drastica della formattazione.

E’ possibile debellare il pc infetto principalmente in 3 modi:

utilizzo di un live cd esistono dei cd bootable di antivirus da avviare che permettono di fare una scansione ed individuare così i files infetti. Il punto di forza è che appunto sono indipendenti dal sistema operativo, il punto debole che generalmente non si autoaggiornano e quindi occorre scaricare ogni tanto una nuova versione e masterizzare un nuovo disco. E’ possibile trovare una bella lista (e scaricarli) su Raymond e Techmixer

collegare l’hard disk ad un altro computer se l’hard disk è da 3.5 pollici che sia SATA, PATA, IDE è possibile collegarlo ad un altro computer internamente come un’hard disk aggiuntivo oppure esternamente via USB tramite un’adattatore ed effettuare una scansione con il proprio antivirus installato. Se l’hard disk è da 2.5 pollici (quello dei portatili per capirci) è possibile collegarlo esternamente via USB tramite adattatore.

ripristino immagine con cd bootable se preventivamente avete un’immagine di sistema salvata è possibile ripristinare all’ultimo stato di backup tramite un cd avviabile che dei programmi di clone permettono di creare

Ricevi gli aggiornamenti del blog

Vuoi rimanere aggiornato riguardo gli ultimi articoli pubblicati nel blog? Inserisci la tua email per sottoscriverti alla newsletter!