Come scegliere un router casalingo

Se volete sostituire il vostro router per la connessione internet di casa perchè troppo vecchio o perchè non volete quello fornito dal vostro ISP occorre valutare bene la scelta in base alle proprie esigenze. A parte la marca (D-Link, Linksys, Netgear, FRITZ!Box per citare quelle di più successo) esistono molti modelli con varie caratteristiche. Ne elenco alcune che dovreste considerare e che potrebbero aiutarvi nella scelta dell’acquisto:

– wireless o non
in base all’uso che ne dovrete fare, se occorre un collegamento solo ethernet o anche WiFi. In questo secondo caso dovrete tenere in considerazione la classe, le principali sono: b (11 Mb/s), g (54 Mb/s) e n (450 Mb/s); la frequenza: 2,4 GHz o 5 GHz (da preferire quelli dual band) e i protocolli per la protezione supportati: WEP, WPA, WPA2.

– consumo (Watt)
in ottica di risparmio energetico.

– supporto protocollo IPv6
presto l’IPv4 per mancanza di disponibilità di indirizzi IP verrà sostituito dal protocollo IPv6.

– throughput
è il valore massimo della velocità di trasmissione in corrispondenza del quale non si verifica perdita di alcun pacchetto. Con un po di fortuna e ricerche su internet potrete trovare se disponibili i test condotti a riguardo sullo specifico modello di router di vostro interesse.

– impostazioni QoS
i router che hanno i controlli QoS (Quality of Service)
permettono di definire dalle classi di priorità privilegiando un determinato servizio (VoIP, file sharing, gaming, streaming multimediale)

– presenza porte USB
per poter collegare altri dispositivi, es. stampanti, NAS.

– personalizzazione
router che permettono di flashare firmware personalizzati che offrono migliori/più perfomances/features (es. il firmware opensource basato su Linux DD-WRT).

Siti con liste di password di default routers

Generalmente i router hanno un pannello di controllo di amministrazione (generalmente via web) dove si impostano configurazione, parametri, vedere lo stato dell’apparecchio ecc…
Per sicurezza hanno impostati una username e password di default (password poi modificabile), nel caso vi siete persi o non vi ricordaste il login ecco in aiuto dei siti con elencati i vari router e modelli e i relativi logins, insomma un vero e proprio database:

Router Passwords
CIRT.NET
port forward

Per conoscere l’indirizzo a cui accedere basta semplicemente sapere l’indirizzo IP (un indirizzo ovviamente privato) del gateway, ovvero del router. Vediamo come fare a trovarlo nel caso non lo si conosca.

In Windows: aprire una console DOS e digitare il comando “ipconfig”
In Linux: dalla shell digitare il comando “route”
In Mac: dal terminal digitare il comando “netstat -nr”

Supponiamo che l’indirizzo IP trovato sia 192.168.0.1, quindi per accedere al pannello di controllo del router dovremmo digitare nel nostro browser preferito l’indirizzo http://192.168.0.1

Pillole fondamentali di Reti in Windows

Scrivo questo articolo/mini-guida per tutti coloro che già hanno conoscenze di base delle Reti in ambiente Windows (conoscenza di cosa sia un indirizzo IP, un router, indirizzo DNS, ecc…) ma vogliono destreggiarsi meglio approfondendo l’argomento con nozioni fondamentali di Reti a livello internet e LAN.

Leggi il seguito

Aprire le porte facilmente in un router

Mi è capitato spesso di sentire richieste di aiuto oppure di fare delle conversazioni con amici, conoscenti ecc… su come aprire le porte in un determinato router relativamente a applicazioni/giochi.

Questa operazione definita anche come port forwarding avviene accedendo al pannello di controllo del proprio router (generalmente via browser web tramite un indirizzo IP interno specifico) e configurare queste porte nell’apposita sezione (varia da modello a modello di router).

Indagando in Internet ho trovato strumenti/siti che facilitano l’agevolazione di questa operazione senza grandissime conoscenze.

Nel sito portforward.com si può trovare la lista di moltissimi modelli per ordine alfabetico e cliccando su ognuno di essi viene proposta una lista sempre in ordine alfabetico dei programmi più utilizzati ai quali occorre aprire le porte utilizzate di default (es. eMule). Sempre nello stesso sito si può trovare il comodo programma gratuito PFPortChecker dove immettendo un numero di porta (TCP o UDP) controlla se lo stato è aperto o chiuso.

Oltre a questo programma ne ho trovato uno molto utile Simple Port Forwarding (per tutte le versioni di Windows) che permette di selezionare da un menù il router e una volta individuato l’indirizzo IP di esso e immesse le credenziali di accesso si può scegliere quale programma configurare automaticamente partendo da una lista di applicazioni/giochi. Inoltre è possibile aggiornare la propria lista di router e database delle applicazioni tramite Internet! Non da ultimo è possibile poter configurare delle porte custom.

Un altro programma è BaUPnp funzionante da console DOS e anch’esso automatizza il processo di apertura porte nel pc. Non tutti i router sono supportati, inoltre nel router deve essere abilitato l’UPnP.

Aggiungo anche UPnP router control, di un programmatore italiano, rilasciato sotto licenza GNU GPL v2 e quest’altro, Simple Port Tester, sempre gratuito, che serve per verificare la corretta apertura delle porte nel router.

Ricevi gli aggiornamenti del blog

Vuoi rimanere aggiornato riguardo gli ultimi articoli pubblicati nel blog? Inserisci la tua email per sottoscriverti alla newsletter!