Tutorial Teamviewer 6

TeamViewer è un ottimo e popolare programma multipiattaforma (anche in versione mobile) gratuito (per scopi commerciali è posibile acquistare una licenza) per il controllo remoto del pc. Le principali caratteristiche che lo contraddistinguono sono la sua semplicità, leggerezza e sicurezza, inoltre è disponibile anche come versione portable non richiedendo installazioni.

Ecco di seguito una guida veloce all’utilizzo illustrata con immagini:

E’ possibile scaricare il programma nella sezione Download. La guida si basa sulla versione all-in-one, che è la versione completa che permette sia di instaurare un collegamento che accettarlo.

Una volta avviato l’eseguibile scaricato è possibile scegliere se avviare il programma o avviarlo senza installazione. (foto 1)

All’avvio il programma in modo compatto appare suddiviso in 2 parti (foto 2): controllo remoto e Presentazione. Sono simili, solo che la prima serve appunto al controllo remoto. Comunicando ID e password ad un altro utilizzatore di TeamViewer esso potrà amministrare il vostro pc; se invece volete amministrare un computer basterà inserire l’ID dell’interlocutore nel relativo campo ID partner e cliccando per instaurare il collegamento verrà chiesta la relativa password (foto 3). Nella tab Presentazione invece è possibile avviare una presentazione invitando altri utenti e comunicando loro ID e password oppure è possibile unirsi ad una presentazione inserendo l’ID della persona che ha avviato la presentazione.

Una volta instaurato il controllo remoto si avrà a disposizione un comodo menù con delle funzionalità (foto 4) mentre l’altro utente viene avvisato tramite una popup del collegamento avvenuto. (foto 5). Entrambi possono interrompere il collegamento in qualsiasi momento tramite la crocetta rossa.

Una breve panoramica di tutti i menù: Operazioni (foto 6), Visualizza (foto 7), Audio/Video (foto 8 ), Trasferimento files (foto 9), Extra. (foto 10)

Tra le funzionalità più utili a corredo del controllo remoto troviamo appunto la possibilità di stabilire un trasferimento files tra i due computer e avviare una sessione di chat.

Il programma dispone anche di una funzionalità (necessario iscrivere un account gratuito) per visualizzare se i propri interlocutori sono online. (foto 11)

Accesso remoto e file sharing con Weezo

Oggi voglio recensire un software gratuito davvero interessante e con molte caratteristiche che lo rendono completo per l’accesso remoto e il file sharing.

Di programmi simili avevo parlato poco tempo fa di Opera Unite, questo si chiama Weezo.
Una volta installato permette di trasformare il proprio computer in un potente e sicuro server web per eseguire varie operazioni personali (desktop remoto, scambio files, monitoraggio webcam, ecc…) e per condividere vari media (foto, musica, video, web tv, ecc…).
Tra le altre caratteristiche elenchiamo la possibilità di leggere la propria posta, hostare proprio blog o sito, condividere i propri siti preferiti, è multilingua (italiano non ancora incluso).

Il software è per tutte le versioni di Windows, interfaccia skinnabile stile sistema operativo, si appoggia su tecnologie sicure ed open quali Apache, PHP e OpenSSL. Permette di estenderne le funzionalità grazie ai plugins.

I migliori software gratuiti di controllo remoto

Con questo articolo voglio recensire i migliori software gratuiti che consentono il controllo remoto di un PC via rete. Se ne conoscete altri segnalateli pure nei commenti! 🙂

TeamViewer (forse il più conosciuto, permette in modo semplice e veloce la condivisione del desktop, con qualsiasi tipo di impostazioni di rete, ed in modo sicuro. E’ multilingua, multi O.S. E’ appena uscita la versione 4)

LogMeIn Free (altra soluzione molto popolare, anche questo per Windows e Mac, la versione pro ha più funzionalità aggiuntive)

CrossLoop (anche questo molto facile da utilizzare, ma richiede che l’altra parte installi anch’esso il software, utilizza criptazione 128-bit e permette il file sharing)

Yuuguu (per PC, Mac e Linux: online meetings, supporto remoto, conferenza web e audio, ecc…)

ShowMyPC (un altro buon tool gratuito per la collaborazione, condivisione desktop e accesso remoto. Non richiede registrazione/login, facile da utilizzare e utilizza SSH)

SkyFex (permette il controllo remoto in tempo reale, non richiede software aggiuntivo e lavora trasparentemente con NAT e firewall, solo per IE)

Screen Stream (non richiede l’installazione di software, funziona con Windows, Mac e Linux)

Mikogo (ideale per meetings online, demo prodotti, presentazioni online, supporto remoto e webinars)

Ammyy (pienamente compatibile con tutte le versioni di Windows dalla 2000 in poi, sia a 32 che 64 bit, non richiede alcuna installazione/configurazione)

Jrdesktop (applicazione per controllo remoto scritta in Java)

Vyew (desktop sharing e collaborazione via web)

Visionapp (un gestore di desktop remoti basati sul protocollo RDP)

Controllo remoto del proprio pc via Internet

Se abbiamo un pc collegato in rete è possibile accedervi via Internet tramite programmi di controllo remoto a patto che si conosca l’indirizzo IP pubblico del computer da controllare. Ciò è facilmente risalibile andando su uno dei tanti siti che lo visualizzano (es. What is my ip address) e darlo “in pasto” ai programmi di RAT (Remote Administration Tool) quali RealVNC Free Edition oppure UtraVNC che è totalmente gratuito. Questo discorso è valido se al pc viene assegnato un indirizzo IP statico (ovvero che non cambia mai) e viene meno nel caso il provider internet assegni un indirizzo IP dinamico (la maggior parte dei casi), quindi la domanda nasce spontanea: se sono in remoto come faccio a conoscere l’indirizzo IP dinamico visto che cambia ogni volta? Si può utilizzare per esempio il programmino freeware MyIPTracker (per Windows 2000/XP, semplice eseguibile senza installazione): una volta in esecuzione basterà specificare un proprio indirizzo email valido (e volendo premere il bottone “Test Email” per verificare il corretto funzionamento) e ogni qualvolta il pc cambia indirizzo IP vi verrà un recapito all’indirizzo e-mail che avete specificato, semplice ed efficace! (Ho notato che per la notifica ci può volere anche un po di tempo affinchè arrivi in e-mail, ma funziona). Una soluzione più raffinata può essere l’uso di servizi gratuiti quali il famoso e conosciuto DynDNS o No-IP che in pratica vi assegna un nome identificativo univoco a cui corrisponde il vostro indirizzo IP che sia statico o dinamico. Qui potete leggere un ottimo tutorial in italiano per la registrazione e l’uso di DynDNS poi in accoppiata con Real VNC free edition. Questi servizi purtroppo non sono utilizzabili dagli utenti Fastweb che è una rete a parte in se per se ma si può bypassare l’ostacolo grazie ad Hamachi che in breve consente di creare una rete locale (LAN) virtuale all’interno della rete pubblica Internet (vi rimando a Wikipedia per una spiegazione più completa) per relativa documentazione potete visitare il forum ufficiale (o in italiano) e qui un breve tutorial in italiano.

Nota finale: per il controllo remoto via cellulare è disponibile il programma RDM+ (occhio ovviamente alla tariffa internet mobile che si ha)

Bene abbiamo tutti gli strumenti per gestire il nostro PC da remoto via Internet!

Controllo remoto di un pc nella rete locale

Una breve guida su come “controllare” un pc remoto in una rete LAN Windows tramite gli strumenti nativi che il sistema operativo offre:

Oltre al classico desktop remoto non molti sanno che c’è un altro metodo, più “invisibile” anche se più “limitato” magari.
Una volta assodato che i pc si “vedono” (es. dalla console DOS digitare ping NOMEPCTARGET) dal computer principale autenticarsi al pc target in questo modo: aprire una console DOS e digitare \\NOMEPCTARGET\IPC$
Apparirà una finestra con richiesta di nome utente e password, qui occorre inserire delle credenziali con privilegi amministrativi.
Una volta autenticati andare in Pannello di controllo -> Strumenti di amministrazione -> Gestione computer

Aperta la finestra, assicurarsi che sia evidenziata la prima voce (Gestione computer (locale)), andare nel menu Azione -> Connetti a un altro computer. Qui immettere NOMEPCTARGET
Da questo momento avete la gestione remota del computer tramite gli strumenti di windows presenti nel menu (es. cartelle condivise, utenti e gruppi, servizi…), in particolare riguardo ai Servizi cito che è possibile caricare le applicazioni Windows come servizi tramite il progetto opensource RunAsService

Ricevi gli aggiornamenti del blog

Vuoi rimanere aggiornato riguardo gli ultimi articoli pubblicati nel blog? Inserisci la tua email per sottoscriverti alla newsletter!