I migliori Instant Messaging per i team di lavoro

Slack HipChat Flowdock

In un gruppo di lavoro la comunicazione è molto importante, quindi scegliere uno strumento che facili la collaborazione è fondamentale.
Skype e Google Hangouts sono forse quelli più conosciuti, gratuitamente permettono di avviare chat e video conversazioni sia via desktop che mobile.

Ma esistono molti altri strumenti pensati proprio per l’utilizzo all’interno di un team, con funzionalità anche esclusive, vediamo quali sono i più comuni:

Slack, gratuito, permette di creare canali aperti per i progetti, gruppi e argomenti che tutto il team condivide. I canali includono messaggi, files e commenti, immagini e video inline e l’integrazione con molti servizi quali Twitter, Dropbox e Google Drive. Completa cronologia e ricerca attraverso tutte le conversazioni.

HipChat, versione Basic gratuita include app native Mac, Windows, iOS, and Android, chat di gruppo, accesso come ospite, integrazioni illimitate (sono davvero tante), uno storage di 5gb e ricerca in cronologia fino a 25000 messaggi; la versione Plus ha più funzionalità.

Flowdock è gratuito per un gruppo di 5 o meno persone e per le organizzazioni non profit, altrimenti è previsto un piano dal costo mensile di 3$ per utente. I gruppi sono organizzati in flussi, è possibile menzionare gli utenti come su Twitter, upload drag and drop, notifiche desktop e mobile, conversazioni nidificate e molto altro.

Campfire gratuito per 4 utenti e 10mb storage, diversi piani a pagamento. E’ web based quindi non richiede installazioni, disponibile app nativa iOS.

Kato la versione gratuita ha diverse funzionalità come utenti, ricerca messaggi, storage, integrazioni illimitate, condivisione schermo, apps mobile che lo rendono comunque un prodotto completo.

Grove, a pagamento, servizio IRC hostato che include un’interfaccia web moderna, tra le funzionalità si segnalano la ricerca, archivio completo e l’integrazione con GitHub, BitBucket and Heroku.

Altri servizi da menzionare: Honey e Sqwiggle.

Instant messengers all in one o singoli?

Per chi ama chattare esistono varie soluzioni oltre ai noti client dei vari protocolli di instant messaging più diffusi. Sono i programmi all in one, quelli che permettono di utilizzare vari protocolli in un’unico software. Tra i più noti:

Pidgin

Trillian

Digsby

Esistono poi vari instant messaging multi protocollo via web, utili nel caso non vi è la possibilità di usare le applicazioni (es. perchè non installate nel computer oppure presenti ma bloccate da firewall/proxy), tra questi: eBuddy, IM+

Alcuni dei vantaggi nell’uso delle soluzioni all in one:

– molteplici accounts che si desidera utilizzare (anche per lo stesso protocollo)

– risparmiare risorse del computer (magari se si ha un pc un po datato; per es. Windows Live Messenger e Skype sono molto più pesanti in termini di cpu e utilizzo memoria)

– multi OS (generalmente sono disponibili per diversi sistemi operativi)

D’altra parte le soluzioni singole possono offire più/migliori funzionalità per lo specifico protocollo utilizzato. Ad esempio Windows Live Messenger ha una grande integrazione con Live Hotmail, Skype il cui punto di forza sono le videochiamate, Yahoo Messenger l’integrazione con servizi Yahoo (Mail, Notizie, Giochi, condivisione foto Flickr), Google Talk l’integrazione con Gmail.

Non posso escludere il social network per eccellenza, Facebook, ormai integrato da tempo sia nei programmi di instant messaging all in one che nei singoli. Discorso diverso per l’altro grande social network, Twitter, lo si trova integrato in diversi programmi di IM all in one mentre non nei singoli WLM, Skype ecc…

E voi cosa preferite e utilizzate?

Nimbuzz client IM multiprotocollo gratuito per pc e mac

Nimbuzz è un programma molto conosciuto tra gli utenti mobile e utilizzato per il VOIP. Ma questo programma è anche un valido client instant messaging multiprotocollo per Windows (XP/Vista/7) e Mac, che può essere utlizzato come ottima e leggera alternativa (occupa poca ram).

Una volta scaricato ed installato occorrerà registrare un account Nimbuzz (è possibile farlo direttamente dal programma o tramite sito) ed associare i network a cui collegarsi (WLM, Yahoo, Facebook, Google Talk, AIM, MySpace, Hives).

All’avvio occorrerà quindi inserire le credenziali del proprio account confermato per accedere (foto1), avremo quindi la finestra dei contatti sia online e offline dei network associati precedentemente (foto2).
Qui è possibile ricercare contatti presenti nella lista ed aggiungerne di nuovi.
Il programma si integra perfettamente con la posta (io ho provato WLM – Hotmail), sono presenti le notifiche live tramite popup nonchè è presente una tab apposita dei Messaggi.
Infine è presente il tab tastiera che serve per effettuare le chiamate VOIP verso cellulari e telefoni fissi.
Avviando una sessione di chat la finestra si presenta molto semplice, con supporto emoticons; è possibile anche inviare files e effettuare videochiamate (gratuite).

Nel menù del programma è possibile:

File -> cambiare il proprio stato, disconnettersi
Visualizza -> avere una visione normale o compatta dei contatti, nascondere contatti offline
Contatti -> aggiungere contatti/gruppi/account, inviare files/messaggi, iniziare chat di gruppo
Strumenti -> acquistare crediti e vedere il proprio account per il VOIP (NimbuzzOut), impostare le opzioni del programma
Guida -> info e collegamenti su Nimbuzz

Quello che più ho apprezzato è stato, oltre alla leggerezza e al supporto di diversi IM, funziona benissimo anche dietro proxy aziendali e senza effettuare settaggi; tra le lacune invece segnalo il mancato supporto di account multipli relativi allo stesso network.

Ricevi gli aggiornamenti del blog

Vuoi rimanere aggiornato riguardo gli ultimi articoli pubblicati nel blog? Inserisci la tua email per sottoscriverti alla newsletter!