Controllare che i propri indirizzi preferiti del browser siano validi e non duplicati

Quando si hanno molti indirizzi preferiti nel browser diventa difficoltoso gestirli.
Esistono delle estensioni per browser che si occupano di controllare i preferiti e trovare gli indirizzi non più validi ed i duplicati, quindi di selezionarli per rimuoverli, molto più comodo e veloce che effettuare manualmente l’operazione, vediamo quali sono.

Bookmark Checker e Fast Bookmark Scanner sono due estensioni per il browser Google Chrome.

Se invece si utilizza Mozilla Firefox è possibile installare il componente aggiuntivo Bookmark Deduplicator.

Altrimenti una comoda l’utility, anche se non più supportata (ma rimane funzionante), è AM-Deadlink che si occupa di trovare gli indirizzi non validi da Internet Explorer, Firefox, Chrome e Opera.

I migliori programmi Windows gratuiti contro i BHO

I BHO (Browser Hijacking Objects) sono dei componenti malevoli il cui scopo è quello di aprire pagine indesiderate durante la navigazione.

Questi componenti vengono installati in modo silenzioso nel sistema magari nascosti dietro software innocui e tutti i browser ne possono essere colpiti.

Per la rimozione esistono dei programmi gratuiti ed efficaci:

Spybot Search and Destroy

Spybot

uno dei programmi più noti, permette di effettuare la scansione del sistema e rilevare questi componenti, quindi possibilità di selezionarli o meno per rimuoverli. Ha un database costantemente aggiornato.

SUPERAntiSpyware

SUPERAntiSpyware

altro programma conosciuto, disponibile sia in versione installabile che portable, permette di effettuare una scansione veloce o completa (scansione files, registro e memoria), permette di mettere files in quarantena

ComboFix

ComboFix

Uno dei programmi più efficaci, funziona tramite una serie di comandi e strumenti lanciati in modo automatico tramite linea di comando. Al termine produce un file log di testo.

AdWCleaner

AdwCleaner

di semplice ed immediato utilizzo, senza tante opzioni

HiJackThis

altro strumento conosciuto, la scansione è velocissima, bisogna sapere un po interpretare le voci rilevate (in quanto rileva tutto ciò che è caricato non solo malware)

Rimuovere permanentemente una toolbar in Firefox

Molto spesso installando software gratuiti se non si presta attenzione è facile che vengano installate anche degli addons per i browser che inseriscono toolbars nei browser e cambiano la homepage di default.

Parlando specificatamente del browser Firefox (e in ambiente Windows) esistono diversi metodi per rimuoverli completamente, vediamo come.

Controllare se l’addon risulta presente in Installazioni applicazioni e rimuoverlo, installare un software per rimozione adaware (es. Spybod Search and Destroy) ed effettuare una scansione, potrebbero essere trovati altri elementi relativi all’addond da rimuovere.

In questo modo la maggior parte degli addons/adware dovrebbero venir rimossi ma se non bastasse è possibile intervenire con metodi manuali.

Grazie alle indicazioni dell’articolo Remove a toolbar that has taken over your Firefox search or home page è possibile effettuare la rimozione sostanzialmente andando a disinstallare l’addon dalla lista delle estensioni di Firefox e reimpostare le preferenze della homepage in modo automatico tramite l’estensione SearchReset o agendo manualmente andando a modificare dei parametri (quelli che leggete nella descrizione dell’estensione Firefox citata) del browser tramite about:config digitato nella barra degli indirizzi.

Se anche in questo modo la rimozione non dovesse andare a buon fine è possibile resettare le impostazioni del browser andando su Aiuto -> Riavvia disattivando i componenti aggiuntivi e qui spuntare la reimpostazione delle preferenze utente ai valori di default e ripristinare i motori di ricerca di default, quindi applicare le modifiche e riavviare (vedi screen di seguito)

5 utili consigli per navigare in sicurezza su Internet

Internet è sempre pieno di minaccie malware di qualunque tipo per cui sono necessarie delle adeguate misure di protezione per tenerle alla larga.
Ecco 5 semplici e validi consigli da seguire per tenerli alla larga:

– utilizzare un buon prodotto antivirus/firewall

che sia commerciale o gratuito, che sia una suite integrata o prodotti a se stanti, utilizzare un prodotto che sia efficiente dal punto di vista del rilevamento.
Inoltre assicurarsi che sia presente la funzione di controllo pagine web, anche se ormai quasi tutti i prodotti ne sono dotati

– installare solo software affidabile

installare solo programmi/giochi di cui si è sicuri della provenienza, molti sono certificati da famosi siti di raccolta e recensione software quali Softpedia, Softonic, Download.com ecc…
E’ anche vero che uno dei canali più utilizzati è il P2P (che sia Torrent, eMule ecc…) nonchè i vari siti di file hosting, in questo caso si raccomanda sempre prima di effettuare una scasione sia con il proprio antivirus che con i servizi gratuiti offerti online (vedi articolo)

– utilizzare browser sempre aggiornati

qualunque browser utilizzato è sempre altamente consigliato tenerlo aggiornato con l’ultima versione/patch disponibile in grado di proteggere dai più recenti script web maligni.
Personalmente consiglio l’uso di Mozilla Firefox e Google Chrome dove è possibile ulteriormente aumentare il livello di sicurezza utilizzando apposite estensioni (come LastPass, No Script / ScriptSafe, AdBlockPlus)

– utilizzare servizi online gratuiti di verifica siti

esistono dei servizi che permettono di immettere URL e verificare che i siti web siano sicuri, qui ne trovate una buona lista

– utilizzare una propria partizione dedicata oppure una macchina virtuale

come ulteriore protezione a quelle già elencate, per navigare tranquilli si consiglia di utilizzare una partizione con S.O. installato dedicato esclusivamente alla navigazione e download/installazione del software preso da Internet.
Nel caso di malware avrete sempre la partizione dove lavorate e tenete i vostri dati sicura.
Lo stesso concetto può essere applicato utilizzando una macchina virtuale con appositi software di virtualizzazione (VMWare, VirtualBox, Parallels tra i più conosciuti) all’interno del sistema operativo “ufficiale”.

Le 10 migliori estensioni Opera 11

Opera il noto browser web appena rinnovato nella sua versione 11 come nuova principale funzionalità introdotta troviamo il supporto alle estensioni (così come Chrome e Firefox fanno già da tempo).

Al momento la lista non è molto ampia, ma già possiamo trovare estensioni molto utili.
Ecco di seguito una lista di quelle più utilizzate e utili (una volta installate per vederne le impostazioni le troverete nel menù del browser alla voce Estensioni):

FastestTube permette di scaricare facilmente i video da Youtube

Opera Configurator le impostazioni di Opera comodamente accessibili e configurabili grazie a questa estensione

NoAds estensione per bloccare le pubblicità nei siti

Fast search ricerca velocemente e facilmente selezionando il testo

Google Translate traduzione automatica delle pagine tramite Google Translate e PROMT

External scripts blocca gli script esterni nello stesso (o altro) dominio

FaceChat Facebook chat

miniFeed le “attività” Facebook comodamente in un riquadro

Mini Wikipedia accedi a Wikipedia tramite un comodo riquadro

Open in background with long press apre i link in una tab in background ad una lunga pressione del mouse

Ricevi gli aggiornamenti del blog

Vuoi rimanere aggiornato riguardo gli ultimi articoli pubblicati nel blog? Inserisci la tua email per sottoscriverti alla newsletter!