Perchè utilizzare il servizio Amazon S3

Amazon S3 (Simple Storage Service) è il servizio web che fa parte del set dei servizi Amazon Web Services (AWS) per il cloud storage.

E’ indicato sia per home users che per il business, vediamo quali sono le sue caratteristiche principali:

– scalabilità
– sicurezza e robustezza (vedi criptazione)
– affidabilità, percentuale di uptime di almeno 99.9%
– velocità
– paghi solo per quello che usi (vedi tabella prezzi), inoltre è possibile utilizzarlo gratuitamente per 1 anno grazie al programma AWS Free Usage Tier
– possibilità di storage standard o con ridondanza ridotta (vedi le FAQ)
– semplice gestione online tramite AWS Management Console
– fornisce strumenti per sviluppatori: REST e SOAP API, SDK per i principali linguaggi e piattaforme

Il meccanismo di funzionamento è semplice: si creano dei contenitori chiamati bucket (oltre 100 per un singolo account) e all’interno si aggiungono oggetti (5tb dimensione massima per oggetto, numero di oggetti illimitati), è possibile immagazzinare qualsiasi tipo di dato.

Scenari tipici di utilizzo sono il backup e ripristino di dati, storage per analisi di dati, storage di contenuto statico di applicazioni web, media files (può essere utilizzato come CDN, content delivery network, es. vedi CMS WordPress).

Oltre a utilizzare la console per effettuare tutte le operazioni, esistono tanti client e tools per vari sistemi operativi (desktop e mobile) che possono essere utilizzati, una bella lista qui.
Tramite questi programmi di terze parti è possibile per esempio condividere i propri oggetti con altri utenti, schedulare dei backup automatici, mappare S3 come drive di rete.

Una funzionalità importante che credo ancora manchi è la notifica (via web o mail) quando vengono effettuate delle operazioni, es. upload.

Ricevi gli aggiornamenti del blog

Vuoi rimanere aggiornato riguardo gli ultimi articoli pubblicati nel blog? Inserisci la tua email per sottoscriverti alla newsletter!