Il successo del modello apps store

Da Wikipedia: L’App Store è un servizio realizzato da Apple disponibile per iPhone, iPod touch e iPad che permette agli utenti di scaricare e acquistare applicazioni disponibili in iTunes Store. Le applicazioni possono essere sia gratuite che a pagamento, e possono essere scaricate direttamente dal dispositivo o su un computer. L’App Store è stato aperto il 10 luglio 2008 tramite un aggiornamento software di iTunes.
Dopo il successo dell’App Store e il lancio di servizi analoghi da parte dei concorrenti, il termine “App Store” è stato coniato per indicare qualsiasi servizio simile a quello lanciato da Apple.

L’ambito è vasto, dal settore mobile (es. Android Marketplace, di cui recentemente è stata rilasciata anche una versione desktop) a quello del gaming (es. Games for Windows Marketplace) fino a quello delle applicazioni pc/mac (es. Allmyapps Mac App Store) e applicazioni web (es. Mozilla e Chrome Web Store).

Sembra che questa tendenza riscuoti molto successo, non a caso di recente è stato reso disponibile il Mac App Store dove poter scaricare comodamente applicazioni (gratuite e commerciali) per il proprio Mac.

Sulla stessa scia Google ha reso disponibile il Chrome Web Store dove è possibile scaricare applicazioni, estensioni, temi e molto altro per il noto browser (e probabilmente nel prossimo futuro per il Chrome OS).

Idem Mozilla con il suo recente progetto Web Applications dove è possibile trovare applicazioni per utenti (es. estensioni) e sviluppatori (es. applicazioni HTML5).

E a voi piace come soluzione per il “deploy” di software/apps?
Chi sarà il prossimo?

Ricevi gli aggiornamenti del blog

Vuoi rimanere aggiornato riguardo gli ultimi articoli pubblicati nel blog? Inserisci la tua email per sottoscriverti alla newsletter!