Come aggiornare a Windows 10 gratuitamente

Come è noto gli utenti con sistema operativo Windows 7 / 8 / 8.1 possono aggiornare gratuitamente a Windows 10.
Ma come effettuare l’aggiornamento?

Esistono 2 modalità:

la più semplice è quella di prenotare l’aggiornamento tramite l’app Ottieni Windows 10 presente nella system tray.
L’aggiornamento verrà scaricato in background e sarete avvisati quando è pronto per l’installazione.
Si ricorda che come prerequisito per avere l’app Ottieni Windows 10 occorre avere Windows 7 SP1 (con gli aggiornamenti KB3035583 e KB2952664) o Windows 8.1 (con gli aggiornamenti KB3035583 e KB2976978).
Se l’icona non viene ancora visualizzata provare la soluzione descritta da Microsoft.

Utilizzare il Media Creation Tool e selezionare Aggiorna il PC ora.

Se per qualche motivo lo strumento per la creazione di supporti non funziona è possibile scaricare l’immagine ISO direttamente da Microsoft.
Masterizzare quindi il file ISO su DVD ed eseguire Setup.exe e durante l’installazione scegliere di mantenere le impostazioni di Windows, i file personali e le app, in questo modo verrà effettuato l’aggiornamento.

Firmware: cos’è e come aggiornarlo

Il firmware è un piccolo programma che serve per aggiornare il “software interno” principale di un dispositivo. E’ un’operazione alquanto delicata perchè se per qualche motivo non va a buon fine potrebbe danneggiare irreparabilmente l’hardware, anche se ormai da diverso tempo per diversi dispositivi esiste il recovery, ovvero la possibilità di tornare indietro ripristinando il firmware precedente. E’ importante aggiornare i firmware dei dispositivi in quanto aggiunge ad essi più e nuove funzionalità! Si ricorda che generalmente è gratuito e reperibile tramite produttore, generalmente ricercando per modello/numero seriale. come descritto da Wikipedia, il firmware lo troviamo maggiormente presente in ambito informatico, tipicamente le schede madri, ma non solo: unità CD/DVD, schede audio/video, dischi fissi, modem e router… quindi ognuno con un proprio firmware.

Possiamo trovare il firmware in altri apparecchi elettronici, quali cellulari, ricevitori digitali e satellitari, lettori dvd/divx da salotto.

La modalità di aggiornamento varia naturalmente dal tipo di dispositivo, generalmente comunque la casa produttrice offre un apposita utility per l’aggiornamento (chiamata flasher) e il file binario che è il firmware vero e proprio, chiamato anche flash.

L’aggiornamento può avvenire in vari modi, se si tratta di componenti pc o comunque ad esso direttamente annessi in genere avviene tutto direttamente via sistema operativo. Se si tratta di dispositivi esterni può dipendere dal tipo di dispositivo, comunque generalmente tramite cavo o per alcuni dispositivi di recente è stata implementato anche via rete (LAN, wireless, etere, ecc… in questi ultimi casi è chiamato anche OTA, ovvero over-the-air), un’altra funzionalità che si può trovare è quella dell’autoaggiornamento, ovvero il dispositivo provvede lui direttamente a “cercare” il nuovo firmware se esistente e se lo carica.

Per finire aggiungo che parallelamente ai firmware ufficiali per diversi dispositivi esistono anche i firmware “non ufficiali” detti anche modded sviluppati generalmente amatorialmente da appassionati, questi magari offrono diverse ulteriori funzionalità che i firmware ufficiali non offrono.

Ricevi gli aggiornamenti del blog

Vuoi rimanere aggiornato riguardo gli ultimi articoli pubblicati nel blog? Inserisci la tua email per sottoscriverti alla newsletter!