I migliori servizi per inviare fax gratuitamente via Internet

Freepopfax funziona via web e serza registrazione. Basta specificare il destinatario (Italia è supportato come Paese), il mittente e quindi inserire il testo da spedire oppure caricarlo via file (supportati doc, pdf e immagini)

Faxator richiede registrazione, il piano gratuito prevede fino a 10 pagine al mese. Non è previsto il servizio di ricezione fax e non si può inviare all’estero.

Controllare la qualità della propria linea ADSL

Per stabilire se la vostra linea ADSL è in buona salute, dovete controllare i valori dell’attenuazione e del margine di rumore (SNR). Per far ciò andate sul pannello di controllo del vostro router (se si ha l’accesso) e cercate queste voci nei vari menù presenti (es. Manutenzione –> Stato del router –> Mostra statistiche).
Per poterli valutare con esattezza, occorre distinguere tra connessione ADSL1 e 2/2+ poichè a seconda del tipo di allacciamento (e del valore di portante nel secondo caso) cambiano i parametri di valutazione, specialmente per quanto riguarda l’SNR.

Leggi il seguito

5 consigli per ottimizzare la connessione Internet

Chi usa molto Internet per scaricare, vedere video in streaming o videogiocare in rete è indispensabile essere sicuri di avere una connessione ottimale.

Anzitutto verificare che i valori di download e upload siano fedeli a quanto il proprio provider Internet stabilisce per il vostro tipo di abbonamento.
E’ possibile effuttuare dei test di misurazione tramite il noto sito SpeedTest oppure Pingtest.
Affinchè risulti il più veritiero possibile si raccomanda di mandarlo in esecuzione senza che vi sia altro programma/servizio/dispositivo che usi in quel momento la connessione.

E’ anche possibile scaricare presso il sito dell’AGCOM (Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni) il software gratuito Ne.Me.Sys. per la misura certificata della qualità della connessione ad Internet da postazione fissa.

Una volta appurato che sia ok potete seguire questi consigli che potrebbero migliorare la vostra connessione:

– cercare di evitare di utilizzare la rete per più attività contemporaneamente e di avere più dispositivi connessi che la utilizzano (attenzioni anche alle connessioni di dispositivi non autorizzati)

– preferire la connessione via cavo (ethernet) piuttosto che wireless, ci sono meno dispersioni. La lunghezza massima consentita è di 100 metri e si consiglia sempre e comunque di non farli passare accanto ai cavi della corrente elettrica per evitare interferenze sulla trasmissione dati, inoltre si consiglia di utilizzare sempre un cavo di ottima qualità

– utilizzare DNS che forniscono maggiori performance rispetto a quelli del proprio provider Internet, ad esempio quelli di Google o OpenDNS. E’ anche possibile utilizzare un’utilità portable gratuita per effettuare la misurazione delle prestazioni dei server DNS, si chiama Namebench

– utilizzare, se possibile, un buon router casalingo al posto del router fornito dal proprio provider Internet

– in Windows è possibile ottimizzare i parametri della connessione tramite il programma gratuito SG TCP Optimizer

Come scegliere un router casalingo

Se volete sostituire il vostro router per la connessione internet di casa perchè troppo vecchio o perchè non volete quello fornito dal vostro ISP occorre valutare bene la scelta in base alle proprie esigenze. A parte la marca (D-Link, Linksys, Netgear, FRITZ!Box per citare quelle di più successo) esistono molti modelli con varie caratteristiche. Ne elenco alcune che dovreste considerare e che potrebbero aiutarvi nella scelta dell’acquisto:

– wireless o non
in base all’uso che ne dovrete fare, se occorre un collegamento solo ethernet o anche WiFi. In questo secondo caso dovrete tenere in considerazione la classe, le principali sono: b (11 Mb/s), g (54 Mb/s) e n (450 Mb/s); la frequenza: 2,4 GHz o 5 GHz (da preferire quelli dual band) e i protocolli per la protezione supportati: WEP, WPA, WPA2.

– consumo (Watt)
in ottica di risparmio energetico.

– supporto protocollo IPv6
presto l’IPv4 per mancanza di disponibilità di indirizzi IP verrà sostituito dal protocollo IPv6.

– throughput
è il valore massimo della velocità di trasmissione in corrispondenza del quale non si verifica perdita di alcun pacchetto. Con un po di fortuna e ricerche su internet potrete trovare se disponibili i test condotti a riguardo sullo specifico modello di router di vostro interesse.

– impostazioni QoS
i router che hanno i controlli QoS (Quality of Service)
permettono di definire dalle classi di priorità privilegiando un determinato servizio (VoIP, file sharing, gaming, streaming multimediale)

– presenza porte USB
per poter collegare altri dispositivi, es. stampanti, NAS.

– personalizzazione
router che permettono di flashare firmware personalizzati che offrono migliori/più perfomances/features (es. il firmware opensource basato su Linux DD-WRT).

Ricevi gli aggiornamenti del blog

Vuoi rimanere aggiornato riguardo gli ultimi articoli pubblicati nel blog? Inserisci la tua email per sottoscriverti alla newsletter!