Gli effetti fotografici più creativi

Per tutti gli appassionati di fotografia ecco una serie di effetti fotografici ad alto impatto tra i più comuni realizzabili con macchine fotografiche di buon livello e giuste tecniche.

L’HDR (High Dynamic Range) è una tecnica molto utilizzata (talvolta troppo abusata) che consiste nell’effettuare foto con diversa esposizione in modo da avere le zone “scure” ben rappresentate nelle immagini con maggior esposizione mentre le zone “chiare” essere ben rappresentate nella immagini con minor esposizione.

Ormai quasi tutte le macchine fotografiche hanno questo tipo di impostazione ed in automatico avrete la vostra foto in HDR. Spesso però l’elaborazione della macchina non è così perfetta ed è meglio farle manualmente per poi utilizzare software appositi via pc ed ottenere il risultato finale.

Occorre quindi scattare 3 foto identiche con 3 diverse esposizioni (una normale, una sottoesposta e l’altra sovraesposta), ovviamente è fondamentale l’uso di un cavalletto/treppiede in quanto la macchina deve essere ben ferma. Le macchine con la funziona Bracketing (AEB) semplificano questo processo in quanto questa modalità permette con un solo scatto di avere le 3 foto che poi dovranno essere “fuse”.
Esistono diversi software sia commerciali che gratuiti, per approfondimento leggere l’articolo HDR esempi, tutorials e software.

Per ottenere un effetto scia dell’acqua è necessario utilizzare lunghi tempi di esposizione, è anche utile l’uso di un filtro ND (a densità neutrale), per maggiori info esistono molte guide su internet, tra cui quello di AB Fotografia.

Anche di notte si possono fare foto con interessanti effetti, tra cui quelli della scia di luci e l’effetto star trail, nell’articolo di FotoComeFare c’è una bella guida alla fotografia notturna.

Un altro interessante effetto che prevede giochi con la luce è il light painting, spiegato in questo articolo di FotoComeFare e dal tutorial del sito Light Painting.

Free e opensource soft Aprile 2014

I links ai programmi free/opensource di varia natura più utili e interessanti del mese di Aprile:

Privacy Eraser software per la pulizia ed ottimizzazione del pc, facile da utilizzare

TinyTake cattura schermate e registra screencasts, funzionalità di condivisione online

Musix player musicale dall’interfaccia accattivante, supporto per tag ID3 e playlist

Feem permette il trasferimento di files in modo facile tra vari dispositivi via Wifi, supporta iOS, Android, Windows, Mac OS X, Linux, WP8

PDF Eraser editor di files pdf gratuito con funzionalità di aggiunta/rimozione contenuti

Yawcam ottimo software di videosorveglianza gratuito

Yawcam (Yet Another Webcam Software) è un ottimo software opensource per Windows per il monitoraggio tramite webcam o camere IP.

Funziona con tutte le versioni di Windows, nel sito non è specificatamente espresso Windows 8 ma l’ho personalmente testato con Windows 8.1 64 bit e non ho avuto problemi.
E’ scritto in Java e per questo richiede JRE installato.
Dalla pagina language è anche possibile scaricare le traduzioni (è disponibile anche l’italiano).

Una volta avviato il programma la webcam dovrebbe essere riconosciuta. Altrimenti è possibile forzare il riconoscimento nel menù Settings. Come detto il software supporta sia le webcam dei portatili, che le webcam USB che le cam wireless.
Veniamo ora alle principali funzionalità del programma, tramite un comodo pannello di controllo è possibile attivare/disattivare:

File – vengono registrate immagini in formato JPG (default)/GIF/PNG in locale (il percorso è specificato nelle impostazioni)
Ftp – le immagini in formato JPG (default)/GIF/PNG vengono uppate in un server FTP (occorre settare i parametri di connessione nelle impostazioni)
Http – è possibile vedere le immagini nel momento attuale tramite browser (facendo refresh l’immagine viene aggiornata)
Stream – sempre via browser, in questo caso è possibile vedere il flusso in realtime
Motion – viene attivato/disattivato il motion detect

Naturalmente la possibilità più interessante è quella di visualizzare da remoto. Per conoscere gli indirizzi da utilizzare è sufficiente andare in Help -> What’s my URL?
Se ne hanno 2 distinti, uno per l’http e l’altro per lo stream (utilizzano porte differenti, il primo 8888 e l’altro 8081).
Una funzionalità molto utile è quella del motion detect, attivandola è possibile far scattare degli eventi alla rilevazione del movimento.
Aprendo Windows -> Motion Detect è possibile vedere/ripulire/cancellare gli snap catturati e nella tab Actions definire gli eventi (salvataggio file, upload ftp, invio e-mail, eseguire un programma, mandare in esecuzione un suono).

Recensione e 5 licenze omaggio Tenorshare Music Cleanup

Tenorshare Music Cleanup è un prodotto professionale per ripulire e organizzare la libreria musicale di iTunes.

Funzionalità principali:

– trova automaticamente le info mancanti quali artista, genere e nome album
– ricava la copertina dell’album e le info della traccia per tutti i files musicali
– scansiona velocemente e rimuove le canzoni duplicate in iTunes
– funziona sia per la libreria iTunes che quella locale
– supporta l’ultima versione di iTunes (11)

Il programma risulta essere davvero utile per chi vuole gestire al meglio ed in totale facilità la propria libreria musicale, ad esempio chi ha migliaia di files musicali e non vuole fare tutto il lavoro a mano.

Disponibile per Windows 8 / 7 / Vista ed XP (versioni 32 e 64 bit), supporta iTunes dalla versione 10.7 in poi, supporta i files musicali MP3, M4A, WAV, AAC, OGG, APE, FLAC.

Download versione di prova

Giveaway:

Per ringraziare i lettori Tenorshare sponsorizza 5 licenze del software. Lasciare un commento (utilizzando proprio indirizzo e-mail valido) ed indicare il motivo per cui si desidera ricevere licenza omaggio, i primi 5 saranno contattati ricevendo tutte le info necessarie.

Le migliori app Android per la privacy

La privacy nell’ambito delle nuove tecnologie è un argomento sempre importante.
Quando si parla di dispositivi mobili la privacy potrebbe essere facilmente compromessa facendo trasmettere “in background” (per esempio tramite app installate) dati personali ed informazioni sensibili.

Fortunatamente esistono diverse app gratuite che consentono di essere più sicuri, vediamo quali sono le migliori per Android.

Navigazione e uso di app in modo anonimo

così come avviene con il computer nella navigazione Internet si viene identificati tramite il proprio indirizzo IP.
Per questo esistono delle app gratuite che permettono di farvi cambiare facilmente l’indirizzo e rimanere così anonimi; Hotspot Shield VPN e DroidVPN sono due di queste.
Una volta attivata la VPN è sufficiente andare sul sito What is My IP Address e verificarne l’efficacia.

Un’app simile è Orbot utilizza la rete Tor per anonimizzare l’indirizzo IP delle app che fanno uso di Internet.

Impostazioni permessi delle app

esistono diverse app che permettono di settare le impostazioni dei permessi delle app e anche di definire quali dati del vostro dispositivo possono essere accessibili.

OpenPDroid, PDroid 2.0, XPrivacy sono tre di queste app e sviluppate da utenti senior della nota communty XDA.

Un’altra app invece presente nel Play Store e che non richiede diritti root è NoRoot Firewall.

L’app Pri-Fy (richiede root) evita di essere rintracciati via Wi-Fi.

App per nascondere

esistono anche app per tenere nascosti da occhi indiscreti files personali presenti nel proprio dispositivo come per esempio KeepSafe e Armadietto Foto per occultare le immagini e Armadietto Video per occultare i video.

Se invece si vuole nascondere chiamate e messaggi in arrivo è possibile utilizzare aFirewall, quando riceverete un messaggio o una chiamata non verranno notificate.

Infine segnalo Color Note, una popolare app per prendere appunti con l’ottima funzionalità di proteggere le note con password.

Ricevi gli aggiornamenti del blog

Vuoi rimanere aggiornato riguardo gli ultimi articoli pubblicati nel blog? Inserisci la tua email per sottoscriverti alla newsletter!