Facebook at Work non è l’unico social per aziende

In questi giorni si parla di una nuova applicazione con funzionalità e stile simili a Facebook ideata sempre da Zuckerberg e pensata per la collaborazione in ambito lavorativo, il nome parla chiaro, Facebook at Work.

Il progetto inizialmente sarà dedicato alle aziende con più di 100 dipendenti e avrà come obiettivo quello di velocizzare le comunicazioni all’interno delle imprese.

Molti sostengono che questa mossa sia fatta per contrastare LinkedIn, il noto social che si occupa di contatti professionali, ma se Facebook at Work sarà simil Facebook si tratta di 2 servizi che offrono funzionalità differenti.

Con Facebook at Work l’utente avrà la possibilità di collaborare con i colleghi, scambiarsi informazioni inerenti i progetti che si stanno seguendo, creare gruppi per progetti, sfruttare chat e messaggistica in tempo reale.

Ma non è l’unico strumento di collaborazione online, è solo l’ultimo di tanti servizi esistenti e utilizzati da importanti aziende, alcuni dei più noti sono Convo, Joincube, Redbooth, Twoodo, Squwiggle, Wrike, Moovia e Loomi Deck.

Insomma c’è solo l’imbarazzo della scelta della piattaforma nell’ambito del coworking, ognuno ha ovviamente proprie caratteristiche e piani differenti sia gratuiti che a pagamento.

Vedremo se Facebook at work riuscirà ad offrire qualcosa di nuovo o differente rispetto a queste piattaforme anche se ancora non si sa ancora nulla sui costi e sull’usabilità su più device.

Rispondi

Ricevi gli aggiornamenti del blog

Vuoi rimanere aggiornato riguardo gli ultimi articoli pubblicati nel blog? Inserisci la tua email per sottoscriverti alla newsletter!