Mantenere Windows pulito e leggero

Eseguendo delle ottime e puntuali manutenzioni al pc (prendo come riferimento quelli con sistema operativo Windows) è possibile mantenerlo sempre performante e in ottima salute grazie a piccole operazioni svolte regolarmente.

Mi capita spesso di mettere mani a pc di amici/conoscenti con problemi di lentezza al computer, questo può essere uno degli effetti se non si previene.

Vediamo quindi quali operazioni sono consigliate per mantere il sistema operativo Windows “in forma”:

– deframmentazione degli hard disk: può essere eseguito nativamente in Windows o con programmi di terze parti (ad esempio l’ottimo MyDefrag)

– rimozione di files “spazzatura”: eliminazione di tutti quei files che non servono (es. di backup, temporanei, ecc…) e può essere effettuata con utility di terze parti (ad esempio l’ottimo Ccleaner)

– deframmentazione e ottimizzazione del registro di Windows: con programmi di terze parti quali Eusing Free Registry Defrag e lo stesso già citato Ccleaner

– rimozione di applicazioni/servizi caricati all’avvio di Windows: con i programmi nativi di Windows come Task Manager, msconfig, Servizi (pannello di controllo) è possibile individuare processi che non sono fondamentali per il funzionamento dello stesso sistema operativo e quindi possono essere eliminati riducendo così i tempi di caricamento; è anche possibile affidarsi a programmi di terze parti come l’ottimo Start-Q

– disinstallazione di software non utilizzato: la rimozione di programmi e files non utilizzati oltre che liberare spazio su disco può incidere sensibilmente sul fattore velocità. Si può utilizzare l’apposita funzionalità dal Pannello di controllo oppure programmi di terze parti (come l’ottimo Revo Uninstaller)

– utilizzare alternative software più leggere: se possibile cercare di utilizzare programmi più leggeri dal punto di vista dell’utilizzo della memoria RAM piuttosto che altri per compiere determinati lavori